Spalletti: “Donadoni esagera, 1-1 non è scandalo”

L’allenatore nerazzurro commenta il pari di Bologna: “Queste partite bisogna giocarle, non subirle. Siamo l’Inter e dobbiamo avere un gioco più veloce e di qualità. Donadoni ha esagerato, ma se avessero vinto non avrei detto nulla. Però il pareggio non è uno scandalo”. Eder: “Queste partite vanno vinte”

Un pareggio dopo quattro vittorie consecutive: l’Inter di Luciano Spalletti si ferma a Bologna, al Dall’Ara finisce 1-1. Segna Verdi, poi Mauro Icardi rimonta con un calcio di rigore. Gara complicata per i nerazzurri, sotto di un gol fino a 13 minuti dalla fine. Questo il commento di Luciano Spalletti: “E’ chiaro che queste partite bisogna provare a giocarle, non a subirle ed invece nel primo tempo l’abbiamo un po’ subita �“ ha dichiarato l’allenatore nerazzurro �“ Invece dobbiamo pensare a fare subito le cose importanti. Loro però sono stati bravi a non lasciarci sbocchi, noi non siamo stati bravi e se la palla la facciamo girare così lentamente diventa difficile. Bisognerà fare qualcosa di più, perchè siamo l’Inter e dobbiamo andare a giocare un calcio più di velocità e intenzioni forti. Nelle scelte siamo stati al di sotto delle nostre possibilità e, di conseguenza, abbiamo agevolato il compito del Bologna. Nel secondo tempo è andata meglio, anche se è mancata qualità sulla trequarti. Abbiamo perso delle palle banali, ma le intenzioni erano diverse. A volte ci piace assumere la posizione comoda, sfilandoci dalla zona velenosa e venendola a prendere in una posizione più semplice. Bisogna far viaggiare la palla più velocemente, questo è il punto”. Sulle proteste di Donadoni, aggiunge: “Mi sembra esagerato, però se avessero vinto non c’era da dire nulla. Io dico che noi dobbiamo fare più di così, ma non trovo scandaloso questo pari. Non abbiamo fatto moltissimo, ma abbiamo avuto la possibilità di passare in vantaggio subito e l’abbiamo buttata”.

Questo, invece, il commento di Eder: “Sapevamo che il Bologna è una squadra che gioca bene, ha messo in difficoltà anche il Napoli �“ ha dichiarato l’attaccante nerazzurro – Ma noi lottiamo per la Champions League e queste partite si devono vincere. Alla fine abbiamo preso questo punto, quando non si può vincere è sempre meglio non perdere. Ci prendiamo questo pareggio, in settimana vedremo cosa dobbiamo migliorare per arrivare nei primi quattro posti. Ma queste sono partite da vincere. Cosa ci manca? A Crotone era impossibile giocare per il campo. A Bologna abbiamo fatto male nel primo tempo, meglio nel secondo. Però sappiamo che dobbiamo migliorare, lo abbiamo sempre detto anche quando stavamo vincendo. Dispiace perchè i tre punti sono sempre il nostro obiettivo. Il rigore c’era, la palla è passata e lui mi ha toccato sul piede d’appoggio. Il mio spazio? Lavoro sempre al massimo, come se dovesse giocare. Poi accetto volentieri le scelte di Spalletti. In estate sono arrivate delle richieste, la società non mi ha voluto cedere ed io sono rimasto con piacere”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 100 volte