OBIETTIVO NAPOLI – Azzurri vittoriosi ma troppo leziosi

Il Feyenoord sceso in campo al San Paolo questa sera si è dimostrato un avversario non all’altezza del palcoscenico della Champions League. Lo diciamo apertamente e senza timore di smentita. Tre gol regalati al Napoli per palle perse in maniera talvolta grottesca ed una totale disorganizzazione dal punto di vista del gioco, hanno permesso alla squadra di Sarri di trovare una facile vittoria, che però non ha nascosto qualche pecca degli azzurri.
Che il Napoli sia squadra di livello superiore, anche in virtù delle assenze degli olandesi, è parso chiaro sin dai primi minuti. Ciononostante, l’undici partenopeo non è riuscito ad esprimere un gioco all’altezza delle sue potenzialità tecnico-tattiche. La manovra è stata spesso farraginosa, con tante imprecisioni, minor pazienza del giro palla ed una continua ricerca di verticalizzazioni centrali, quasi abbandonando le consuete iniziative sul binario sinistro. Questa scelta è stata probabilmente suggerita dalle difficoltà difensive dei difensori centrali olandesi, che spesso lasciavano ampi spazi in profondità che Mertens e compagni andavano ad attaccare, non riuscendo però quasi mai a trarne benefici concreti. Al Napoli di stasera è mancata un po’ di concretezza, soprattutto nello sfruttare i tanti e clamorosi errori in fase di costruzione del Feyenoord, che se concretizzati a dovere avrebbero potuto fruttare un risultato ben più largo del 3-1 finale. In diverse occasioni gli attaccanti azzurri hanno dimostrato di preferire la giocata leziosa, ad effetto, a soluzioni più semplici ed efficaci. A funzionare bene è stato invece il pressing, che ha aumentato le difficoltà degli olandesi nel giro palla, propiziando i numerosi errori di cui abbiamo detto.
La partita di stasera ha suggerito che questo Napoli, che i numeri suggeriscono vicino alla perfezione, deve ancora maturare dal punto di vista della concentrazione e della cattiveria. Lo dimostra anche l’inammissibile gol subito nel finale, che non inficia il risultato della gara in sé, ma va ad incidere sulla differenza reti che potrebbe essere determinante in chiave qualificazione.
Il Napoli è una squadra forte e con giocatori di ottimo livello, ma quando gli avversari saranno di livello superiore al Verona, al Benevento, alla Lazio rimaneggiata, alla Spal e a questo Feyenoord, i vari problemi emersi qua e là in queste prime settimane della stagione potrebbero avere un incidenza ben più negativa sul risultato, rispetto a quanto avvenuto finora. Speriamo che Sarri sappia, nel frattempo, oliare al meglio tutti i meccanismi traballanti, per consentire al sogno azzurro di correre su solide basi.

Commenti

Questo articolo è stato letto 1279 volte