PALLAVOLO – La Luvo Barattoli Arzano conquista i primi tre punti della stagione

LUVO BARATTOLI ARZANO         3

DI LILLO VIRTUS CERIGNOLA     1

(25-20; 25-18; 23-25; 25-10)

LUVO BARATTOLI ARZANO: Postiglione 20, Nina 2, Passante 6, Voluttoso 13, Coppola 3, Astarita 13, Guida, Campolo 14, Piscopo, Mancini 1. Non entrata: Topa. All.Collavini

Di LILLO VIRTUS CERIGNOLA: Altomonte 3, Montenegro 8, Mauriello 9, Matte 6, Ascensao M. 5, Rinaldi (L), Martilotti 16, Lanza 1, Modestino 3, Di Schiena, Ascensao R.. Non entrate: Palladino, Puro. All.Albanese

Arbitri: Bonafiglia di Casapulla e Cafaro di Bellona

Durata set: 26’; 23’; 29’; 19. Battute sbagliate Arzano: 7; Battute punto Arzano: 2. Battute sbagliate Cerignola: 9; Battute punto Cerignola: 5. Spettatori: 500 circa.

ARZANO – Parte bene la Luvo Barattoli Arzano che conquista contro il Di Lillo Virtus Cerignola i primi tre punti del campionato. La squadra di Collavini ha mostrato grinta e sprazzi di bel gioco, meritando il successo contro un’avversaria che ha fatto di tutto per metterla in difficoltà.

“Siamo partite veramente bene –spiega Nunzia Campolo a fine gara. Siamo riuscite a fare in campo tutto quello che ci ha chiesto il coach ed il risultato finale ci ha premiate. Adesso abbiamo tutto il tempo per cominciare a pensare alla prossima partita”.

Unico rammarico l’infortunio occorso a Federica Nina nel finale del primo set. “Anche Francesca Passante –spiega coach Paolo Collavini- ci ha dato il suo apporto. Ormai è una giocatrice di B1 e saprà farsi valere. La squadra ha cominciato a dare le prime risposte e adesso possiamo lavorare su quello che non ha funzionato e ci è costato la sconfitta nel terzo set”.

La prima sfida del campionato non tradisce le aspettative della vigilia. Luvo Barattoli Arzano e Di Lillo Cerignola si affrontano a viso aperto, dando vita ad una gara interessante. Buono l’avvio delle padrone di casa che mettono subito in difficoltà il team allenato da Sasà Albanese. Dopo la prima fiammata (8-3) ci vogliono impegno, concentrazione ed una buona dose di punti di Martilotti per rientrare in partita.

Arzano allunga ancora (16-10) e sul 21-16, con il set ormai, nelle mani arriva l’infortunio a Federica Nina che allunga la frazione di qualche punto. Con Francesca Passante in campo, al secondo tentativo, le padrone di casa chiudono con Alessia Postiglione (25-20).

La seconda partita fila via equilibrata (15-15). Le ospiti riescono anche per la prima volta a mettere il naso davanti, sempre puntualmente riprese dalle ragazze di casa. Dal 21-18 parte la serie decisiva, tocca all’esordiente Giusy Astarita condurre dalla zona di battuta la serie vincente. Filotto che consente al team di Collavini di conquistare oltre al set con il punteggio di 25-18 anche il primo punto in classifica.

La Luvo Barattoli Arzano regala troppo nel terzo set. Il buon avvio (8-3) non basta a spegnere la squadra di Albanese che dimostra di avere una buona qualità. Ci pensa l’esperienza di Mauriello e Montenegro a recuperare la parità a quota 11 ed a proporsi come protagonista nel resto della sfida. L’ultima parte della frazione offre uno spettacolo comunque da applausi. Le contendenti si affrontano a viso aperto fino al 23 pari (ancora Mauriello con un aces). Da qui partono gli attacchi vincenti delle ospiti che chiudono sul 23-25 e allungano il match.

Il set perso brucia come un ceffone in pieno viso. Nel quarto set la Luvo Barattoli Arzano stringe i denti e va avanti senza regalare niente alle avversarie (19-9).  C’è spazio per raccogliere il meritato applauso di quanti non hanno voluto perdersi il match d’inizio stagione. Tocca a Postiglione firmare il punto n.23, Nunzia Campolo porta la squadra a quota 24. L’ultimo punto regala la prima grande soddisfazione al popolo arzanese.

Da segnalare il debutto in serie B1 di Valeria Piscopo, altro prodotto made in Arzano. Esordio con punto anche per Ilaria Mancini impiegata nel corso del match da coach Paolo Collavini.

Commenti