Gli interventi di Salvatore Bagni, Sandro Sabatini e Claudio Pasqualin a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Salvatore Bagni, ex calciatore

“Col Napoli devi chiuderti negli ultimi 30 metri perché nessuno se la può giocare a viso aperto contro questa squadra. Il Chievo ha fatto quello che doveva fare: chiudere centralmente senza permettere al Napoli di verticalizzate e quando manca la velocità, diventa più difficile per gli azzurri fare risultato. Non si può giocare sempre al top quando si scende in campo ogni 3 giorni.

Idea Vrsaljko? Migliorare il Napoli negli 11 è quasi impossibile perché si dovrebbero prendere i grandi giocatori, quelli che giocano nelle big, ma le big non li cederanno mai. L’infortunio di Ghoulam non è da poco conto perché spingeva per 90 minuti con qualità e Mario Rui ha giocato poco per cui ha bisogno di tempo. 

Il tipo di gioco di Sarri è difficile perché particolare e l’allenatore fa giocare quasi sempre gli stessi. Vrsaljko può essere una soluzione, ma uscendo da un certo contesto ha fatto fatica. E’ dura trovare calciatori pronti a gennaio”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Sandro Sabatini, giornalista

“Insigne deve giocare contro la Svezia perché con Florenzi sono i due capitani della nostra Nazionale e non sarebbe giusto lasciarli fuori in partite così importanti. Attenzione perché Zaza si è fatto male e quindi Insigne può rientrare da seconda punta. Col 4-3-3 è perfetto, se invece non si gioca con questo modulo, si può chiedere ad Insigne di spaziare dove vuole. Si può discutere sulla mancata convocazione di Balotelli e Pellegrini, ma il problema non è nei 25 convocati, ma negli 11 titolari che Ventura sceglie.  

La difesa a 3 è un errore che credo stia facendo il ct. Se diamo retta allo stato di forma dei giocatori, Chiellini è stata fin qui una sicurezza, Barzagli e Bonucci no, ma evidentemente Ventura si fida del gruppo. Sono d’accordo invece sul fatto che De Rossi sia preferito a Jorginho 

Non so se questa sosta possa far bene al Napoli, forse sì perché ho visto la squadra azzurra un po’ stanca e poi riposare di testa non può che far bene”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto l’avvocato Claudio Pasqualin

“Per quanto scottato dall’infortunio di Ghoulam, il Napoli resterà competitivo e resta la favorita per lo scudetto insieme alla Juventus. L’algerino è un calciatore importante nella dinamica azzurra, ma il Napoli resta una squadra fantastica che ha diritto ad ambire allo scudetto. Che giochino sempre gli stessi va bene, ma la distribuzione dovrà operarla Sarri di cui ci si può fidare. L’allenatore del Napoli si merita la stima di tutti e consiglierà saggiamente De Laurentiis se la società a gennaio dovrà tornare sul mercato per un esterno. 

Vrsaljko lo prenderei: me lo ricordo con la maglia del Sassuolo e quel giocatore aveva una caratura importante. Ha statura internazionale, più degli altri calciatori accostati al Napoli”.  

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti