Berlusconi: “Li acquirente serio, Elliot garanzia”

La questione sollevata negli scorsi giorni dal New York Times circa i dubbi relativi al patrimonio di Li Yonghong continua a far discutere, coinvolgendo anche Silvio Berlusconi. Un tema che sta molto a cuore all’ex presidente rossonero che, nel corso di un’intervista a Repubblica ha deciso di intervenire per mettere in chiaro alcune situazioni: “Per cedere il Milan, Fininvest si è affidata ad advisor, studi legali e banche di livello internazionale. Gli acquirenti cinesi hanno sempre rispettato puntualmente gli impegni presi e un fondo importante come Elliott ha ritenuto di poter garantire loro un prestito rilevantissimo”. Dal Milan alla Nazionale, Berlusconi poi si sofferma sull’eventuale sostituto di Ventura: “Ancelotti è un tecnico talmente bravo e al quale voglio così bene, che lo considero adatto a qualsiasi compito. Per il calcio italiano non c’è una ricetta magica. Occorre un lungo e paziente lavoro per ricostruire, partendo dai vivai, dalla valorizzazione dei giovani. L’Italia non può permettersi di rimanere a lungo ai margini del grande calcio. Una nazionale vincente sarebbe un formidabile veicolo di promozione del made in italy, del turismo, della moda, del sistema Italia nel suo complesso”.

Fonte: SkySport

Commenti