La cura Spalletti: ha cambiato l’Inter in 5 mosse

2) Ha valorizzato Icardi

Icardi ha sempre fatto gol, anche quando l’Inter è andata male negli ultimi anni. Ma la sua vena realizzativa in questo campionato ha raggiunto vertici mai visti: 16 reti in 15 partite, con l’ingresso ufficiale nella classifica dei 10 marcatori migliori nella storia dell’Inter (raggiunto Corso a quota 94). Ma la mano di Spalletti nella crescita di Icardi non riguarda soltanto il numero dei gol. Il nuovo allenatore dell’Inter ha fatto calare sempre di più Icardi nel ruolo di capitano. Alcuni tifosi, nostalgici di Javier Zanetti, lo definivano un ottimo attaccante, ma un discreto capitano. Adesso dovranno ricredersi. Mauro è maturato, diventando leader dello spogliatoio, trascinatore della squadra al di là dei gol sul campo. Merito anche di Spalletti, che sin dal primo momento ha messo le cose in chiaro questa estate, quando sembrava che la leadership di Icardi potesse essere messa in dubbio: “È tra i giocatori migliori che abbia mai allenato”. Spazzate via le polemiche con i tifosi, annullate le voci di mercato. Icardi e Inter, stessa iniziale, stessi obiettivi.

Fonte: SkySport

Commenti