Spalletti: “Non perdiamo, a molti dispiace”

José Mourinho, l’ultimo allenatore osannato dai tifosi dell’Inter, lo definì il ‘rumore dei nemici’. Quell’atteggiamento verso l’esterno verso le critiche soprattutto, che cementò così bene il suo ambiente fino ad arrivare al Triplete del 2010. Luciano Spalletti non ha ancora vinto nulla, ma con i suoi gesti quotidiani sembra aver, non soltanto risollevato una squadra (settima in campionato nella scorsa stagione), tanti giocatori che sembravano sul punto di partenza, ma soprattutto conquistato tantissimi tifosi. Dodici vittorie e quattro pareggi su sedici gare pongono la sua squadra nelle prime posizioni della classifica da inizio campionato. I cinque punti nei tre scontri diretti con Napoli, Juventus e Roma sembrano aver dato anche maggior consapevolezza a tutti sulla forza dei suoi ragazzi. E lui, che da un po’ di tempo ha anche aperto due account social su Instagram e Facebook, ogni tanto passa alla carica parlando direttamente ai propri calciatori e ai propri tifosi: “Vedo molti dispiaciuti per questa prima sconfitta che tarda ad arrivare – ha scritto all’indomani del pareggio allo Juventus Stadium -, come se pensassero che sia un incantesimo da spezzare per far tornare nuovamente il cigno un brutto anatroccolo…”. Poi la chiusura a effetto: “Sappiano però che per adesso la fiaba è un’altra… è quella in cui sono i gufi a diventare colombe”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 302 volte