Milan-Atalanta: formazioni ufficiali, LIVE alle 18

STATISTICHE & CURIOSITA’

Sono 112 i precedenti in Serie A tra Milan e Atalanta: ben 50 le vittorie dei rossoneri, 22 successi bergamaschi, 40 pareggi.

L’Atalanta è imbattuta contro il Milan da quattro partite in campionato, grazie a tre pareggi e una vittoria.

Inoltre, i rossoneri hanno vinto solo una delle ultime sette sfide con i bergamaschi in Serie A, perdendo tre volte nel parziale.

Il punteggio più frequente nei match di campionato tra i due club è lo 0-0, finale di 16 incontri – l’ultimo è stata la gara di andata della scorsa stagione. Il bilancio dei 56 confronti di Serie A a San Siro è nettamente a favore dei padroni di casa: 28 le vittorie contro le sole nove degli ospiti (19 pareggi).

Il Milan non segna però da tre partite casalinghe consecutive contro l’Atalanta in Serie A: i rossoneri non sono mai arrivati a quattro di fila.

STATO DI FORMA

Sette sconfitte per il Milan in questa prima parte di stagione: non ne subivano così tante dopo le prime 17 partite di Serie A dalla stagione 1981/82, chiusa con la retrocessione in Serie B.

I rossoneri hanno sempre subito gol nelle tre gare di campionato dall’arrivo di Gennaro Gattuso, per una media di due a partita.

Il Milan ha vinto l’ultima partita casalinga in campionato, dopo una serie di due sconfitte e due pareggi senza gol segnati.

L’Atalanta è imbattuta nelle ultime quattro partite di campionato, grazie a due vittorie e due pareggi, dopo due sconfitte nelle precedenti tre gare (un pareggio).

L’Atalanta ha vinto solamente una trasferta in questo campionato, l’ultima disputata (2-1 contro il Genoa): precedentemente tre pareggi e quattro sconfitte senza mai più di una rete realizzata.

STATISTICHE GENERALI

Il Milan è una delle uniche tre squadre a non aver ancora concesso reti nei primi 15 minuti in questo campionato.

Quella rossonera è la terza formazione del campionato per numero di tiri effettuati (294), tuttavia ha solo la 15ª percentuale realizzativa, avendo trasformato in rete il 10% delle conclusioni effettuate (esclusi i tiri respinti).

L’Atalanta ha concesso otto gol da fuori area, più di ogni altra squadra in questo campionato.

Sei i gol realizzati di testa dai bergamaschi: meno solo dell’Inter (sette) nella stagione in corso.

L’Atalanta è la squadra di questa Serie A che ha perso più punti da situazioni di vantaggio (13), ma il Milan ha sempre perso una volta andato sotto nel punteggio nel campionato in corso (sette volte su sette).

La squadra di Gasperini ha la più alta percentuale di cross riusciti (inclusi corner) di questo campionato: il 29% sono giunti a un compagno.

L’Atalanta è la squadra che ha recuperato più palloni (1252) e vinto più contrasti (232) nella Serie A 2017/18.

I nerazzurri sono anche quelli che hanno ingaggiato più duelli finora, in media 110 a partita.

FOCUS GIOCATORI

Giacomo Bonaventura ha giocato 99 partite con la maglia dell’Atalanta in Serie A, segnando 14 reti prima di passare al Milan.

Tutti i quattro gol del Milan in campionato dall’arrivo di Gattuso hanno visto la partecipazione di Bonaventura: tre li ha segnati, per l’altro ha fornito l’assist. Due le reti di Bonaventura contro l’Atalanta in campionato: la doppietta nel 3-1 per il Milan a Bergamo nel maggio 2015.

Franck Kessié, che ha disputato la Serie A 2016/17 con la maglia dell’Atalanta, al termine del girone d’andata della scorsa stagione era a quota sei reti; in questo campionato è a due marcature, l’ultima a settembre.

Riccardo Montolivo è cresciuto nel settore giovanile dell’Atalanta: con il club bergamasco ha disputato le sue prime 32 partite di Serie A, nella stagione 2004/05, tre gol.

Passato in nerazzurro anche per Gabriel Paletta e Andrea Conti: per il primo 24 presenze in A nella stagione 2015/16, in prestito dal Milan; per il secondo 47 gare e 10 reti in A con i bergamaschi nelle precedenti due stagioni, prima di indossare la maglia rossonera.

Sul fronte opposto, è cresciuto nel settore giovanile del Milan Bryan Cristante: con i rossoneri ha anche disputato le sue prime tre partite di Serie A, nella stagione 2013/14.

Tre partite di campionato con il Diavolo anche per Andrea Petagna, anche lui prodotto del vivaio rossonero.

Esperienza infine nelle giovanili del Milan per Luca Vido, senza però mai esordire in Prima Squadra.

Fabio Borini è l’attaccante che ha giocato più minuti (1079) ed effettuato più tiri (27) senza riuscire a segnare in questa Serie A.

A segno in tutte le ultime tre presenze in campionato, Josip Ilicic ha partecipato attivamente a sei delle ultime sette reti dell’Atalanta in campionato (quattro gol, due assist).

Alejandro Gomez è il primo giocatore della Serie A 2017/18 per numero di dribbling riusciti (49).

Mattia Caldara ha segnato sette gol nel 2017, nessun difensore ne ha fatti di più in Serie A.

La prossima sarà per Luca Antonelli la presenza numero 200 in Serie A; l’esterno non gioca però in campionato dallo scorso 5 novembre (tre le presenze stagionali).

ALLENATORI

Con Gennaro Gattuso il Milan ha ottenuto 1.3 punti a partita in campionato; con Vincenzo Montella la media in questa stagione era stata di 1.4 punti.

Gian Piero Gasperini ha vinto solo una delle otto partite di campionato da allenatore in casa del Milan: tre i pareggi, quattro le sconfitte.

ARBITRO E DISCIPLINA

Michael Fabbri ha diretto 43 match di Serie A finora, estraendo solo sei volte il cartellino rosso.

Nelle otto partite di A arbitrate in stagione da Fabbri, ci sono state quattro vittorie casalinghe, tre successi esterni ed un solo pareggio.

Incrocio inedito tra il Milan e Fabbri, mentre l’Atalanta è stata diretta per sei volte in Serie A da questo arbitro: per i bergamaschi tre vittorie, un pari e due gare perse. Nessun club ha subito più espulsioni del Milan nel campionato in corso (quattro). I rossoneri già nella scorsa stagione avevano ricevuto più rossi di tutti in Serie A (12).

Fonte: SkySport

Commenti