Napoli, Callejon gioca sempre. Ma manca il gol…

Contro il Verona al San Paolo Callejon ritrova un avversario felice. All’Hellas in Serie A ha già segnato tre volte, quattro contando anche la Coppa Italia. Gli assist sono due. In sette partite sono arrivate sei vittorie e una sola sconfitta. Quest’anno nel match d’esordio di metà agosto ha propiziato l’autogol di Souprayen per l’1-0 (la partita finirà 3-1). E in più al Bentegodi, ma contro il Chievo, segnò il suo secondo gol con la maglia del Napoli, nella stagione 2013-14 con Benitez in panchina. Quell’anno l’esordio fu col botto: tre gol nelle prime tre partite di Serie A. L’Hellas come un amuleto quindi, per ritrovare la migliore condizione possibile. La stessa di inizio anno, tanto per capirci. Quella tra metà e fine settembre scorso, dove tra la 3^ e la 6^ giornata mette in fila quattro gol in altrettante partite, colpite rispettivamente Bologna, Benevento, Lazio e Spal. Più due assist. In Champions arriverà dunque anche la rete contro il Feyenoord. Da lì in poi, però, più nulla. Salvo il gol contro il Sassuolo del 29 ottobre. La rete manca da allora, 69 giorni di astinenza dopo la vittoria per 3-1 sugli emiliani. E quella, curiosamente, è anche la stessa partita dell’ultimo gol di Mertens in Serie A. Il belga però si è sbloccato pochi giorni fa in Coppa Italia, lui, che del Napoli di Sarri è il quarto uomo più utilizzato di tutti, terzo contando solo i giocatori di movimento, proprio alle spalle di Callejon. La rete contro l’Atalanta non è servita per evitare la sconfitta, certo, ma ha riconsegnato al 14 del Napoli quella sicurezza in più che solo un gol riesce a dare. La stessa di cui è alla ricerca anche Callejon. Il titolarissimo dei titolarissimi.

Fonte: SkySport

Commenti