Dramé e Cionek in coro: “Possiamo salvarci”

Dramé: “Zero dubbi, sogno i Mondiali grazie alla Spal”

Parola ai giocatori, il primo è stato Dramé, che ha spiegato i motivi che lo hanno spinto a spingere la Spal dopo il periodo difficile trascorso con l’Atalanta: “La Spal è una società corretta che vuole fare di tutto per salvarsi – ha detto il difensore classe ’85 -, appena ho saputo dell’interesse del club ho sentito Paloschi e Grassi e mi hanno confermato che qui c’è un ottimo ambiente. Così ho deciso di accettare, non ci è voluto molto. Sono pronto, ho già giocato nel modulo utilizzato dall’allenatore sia con l’Atalanta che con il Chievo. I giocatori per salvarci ci sono, questo è stato un ulteriore stimolo per me. Un altro è stato il sogno di giocare i Mondiali con il Senegal, dentro di me so che c’è qualche possibilità perché la mia Nazionale non ha un titolare fisso nel ruolo che ricopro. Qui sono nel posto giusto per provare a conquistare un posto per Russia 2018. Non so quanto impiegherò per tornare al 100%, nell’ultimo periodo all’Atalanta non è stato facile perché ero fuori squadra e mi sono quasi sempre dovuto allenare con la Berretti. Fa parte anche questo del calcio, bisogna accettare tutto e andare avanti. Adesso sono felice di essere qui, penso che con due o tre partite potrò entrare in condizione”.

Cionek: “A Palermo arrivai in una situazione simile, poi fu salvezza”

Stesso pensiero anche per Thiago Cionek, che spero di rivivere in biancazzurro la stessa esperienza di sue stagioni fa con il Palermo, quando la salvezza arrivò proprio al fotofinish. “Anche io non ho avuto dubbi a scegliere la Spal: guardando la rosa, lo staff e il progetto futuro non posso che essere onorato di giocare per questo club. Sono a completa disposizione dell’allenatore e spero di ambientarmi il prima possibile. La salvezza? Due anni fa andai al Palermo ed eravamo in una situazione simile a questa – ha concluso il centrocampista polacco -, poi chiudemmo la stagione in maniera positiva. Spero che qui si ripeta lo stesso”.

Fonte: SkySport

Commenti