Milan, Cutrone ‘salvato’ dal giudice sportivo per il gol di braccio contro la Lazio

MILANO – Il gol di braccio di Patrick Cutrone in Milan-Lazio non sarà oggetto di sanzione. Il calciatore, domenica a Udine, sarà regolarmente a disposzione di Gattuso. Per il giudice sportivo “il gesto non risulta connotato da sicura volontarietà, avuto riguardo alla particolare velocità dell’azione e del movimento della palla”. Dopo le polemiche e le accuse di mancata sportività, l’attaccante rossonero aveva scritto su Instagram di non essersi accorto del tocco di braccio, avendo finalizzato l’azione “con adrenalina e istinto”.   

Il giudice sportivo ha deciso “di non adottare alcun provvedimento disciplinare nei confronti del calciatore Patrick Cutrone” autore di un gol con la mano contro i biancocelesti. “Ricevuta dal Procuratore federale rituale e tempestiva segnalazione (mail delle ore 10.07 del 29 gennaio 2018); acquisite ed esaminate le relative immagini televisive (Infront), di piena garanzia tecnica e documentale; data l’ammissibilità della prova televisiva ai sensi dei requisiti previsti dall’ art. 35, 1.3, CGS; rilevato non di meno, che il Giudice è chiamato a valutare, a termini della predetta norma, la volontarietà del gesto” ha considerato che “nel caso di specie il gesto non risulta connotato da sicura volontarietà, avuto riguardo alla particolare velocità dell’azione e del movimento della palla, nonché, soprattutto, alla sussistente di un evidente tentativo di colpire la palla con la testa e del contestuale e non innaturale movimento del braccio, in relazione, quest’ultimo, allo slancio per colpire la palla di testa”.

TRE TURNI A BELEC, DUE A CACCIATORE – Tre giornate di squalifica per il giocatore del Benevento, Vid Belec, due al difensore del Chievo, Fabrizio Cacciatore che, nella ripresa della partita contro la Juventus, aveva “contestato platealmente una decisione arbitrale con il gesto delle manette rivolto per due volte verso la tribuna”. Il giudice sportivo della Serie A, Gerardo Mastrandrea, ha squalificato in tutto 11 calciatori in relazione alla partite dell’ultima giornata. Oltre a Belec e Cacciatore, tra i calciatori espulsi, un turno di stop è stato inflitto a Samuel Bastien (Chievo), Samir (Udinese), Goldaniga (Sassuolo) Pisacane (Cagliari). Squalificati per cumulo di gialli Kean (Verona), Lulic e Milinkovic-Savic (Lazio), Pezzella (Fiorentina) e Spolli (Genoa).

Fonte: Repubblica.it

Commenti