Inter-Crotone LIVE alle 20.45

LE PROBABILI FORMAZIONI

Inter (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Cancelo; Vecino, Borja Valero, Brozovic; Candreva, Eder, Perisic.
Crotone (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Benali, Barberis, Mandragora; Ricci, Trotta, Nalini.

STATISTICHE & CURIOSITÀ

L’Inter nelle ultime sette giornate di campionato ha registrato una percentuale realizzativa del 5%; era del 17% nelle prime 15 giornate. Solo il Chievo (otto partite) aspetta da più tempo la vittoria dei nerazzurri tra le squadre in questo campionato (sette gare). L’Inter ha vinto tutte le sette partite casalinghe di questo campionato in cui è andata avanti nel punteggio, mentre il Crotone ha vinto le uniche due gare in cui è andato in vantaggio in trasferta. Anche contro il Cagliari, il Crotone ha subito un gol da palla inattiva: sono ora ben 15 le reti subite dai calabresi in questa situazione di gioco, più di qualsiasi altra formazione in questa Serie A. Al contrario l’Inter continua ad essere la squadra che ha subito meno reti da palla inattiva in questo campionato (solo tre, di cui due su calcio di rigore). Sfida tra la squadra che ha segnato più gol di testa in questo campionato (Inter, otto reti) e l’unica a non averne ancora realizzati con questo fondamentale. I calabresi, tra l’altro, sono alla pari del Bologna quelli che hanno incassato più gol di testa in questa Serie A (otto). Il Crotone è l’unica formazione a non aver ancora segnato gol nell’ultimo quarto d’ora di gioco in questo campionato, parziale in cui l’Inter ha segnato 13 reti (meno solo della Lazio, 14), tra cui i due nella gara di andata. Inter miglior difesa nella prima mezz’ora di gioco (solo due gol subiti) in questo campionato. Il Crotone è una delle due squadre, al pari del Benevento, a non aver ancora segnato un gol con giocatori subentrati dalla panchina in questa Serie A. Il Crotone è la formazione che ha effettuato meno conclusioni in questo campionato (208): da Davide Nicola a Walter Zenga non è migliorata la media tiri a partita (era 9,47 con il precedente tecnico, è 9,43 con l’attuale). Sarà sfida tra la squadra che crossa di più su azione in questo campionato (Inter, 478) e la penultima in questa graduatoria (Crotone, 249, davanti al solo Bologna). Con il 38% di possesso palla il Crotone, come nello scorso campionato, si conferma la squadra con il dato medio più basso nel massimo campionato.

STATO DI FORMA

Dopo aver vinto sette delle prime otto partite casalinghe giocate in questo campionato (1N), i nerazzurri hanno ottenuto una sconfitta e due pareggi nei più recenti incontri giocati a San Siro.
Se non dovesse vincere, l’Inter (cinque pareggi e due sconfitte nelle ultime sette) eguagliarebbe la sua peggior striscia negativa di partite senza successi in Serie A (otto di fila), registrata in cinque occasioni (la più recente nella scorsa stagione). Il Crotone ha segnato esattamente tre reti in due delle ultime sei trasferte giocate in campionato; nelle rimanenti quattro però i calabresi hanno realizzato un solo gol. L’Inter ha pareggiato le ultime 4 di fila in Serie A per la prima volta da novembre 2004 (quando arrivò a sette). Il Crotone ha raccolto sette punti nelle ultime sette gare con Zenga in panchina, uno in più di quanti ne aveva raccolti nelle precedenti sette con Nicola. Una vittoria e un pareggio per i calabresi nelle ultime due giornate: è da ottobre che il Crotone non raccoglie tre risultati utili di fila in campionato.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 721 volte