Barcellona, Coutinho: “Scriverò qui la mia storia”

Il rapporto con le altre stelle

Passando poi a parlare delle sue prime settimane a Barcellona, Coutinho aggiunge: “Mi sto adattando a una forma diversa di giocare, di allenarmi e di vivere. Sto lavorando perché in campo le cose vengono bene. Prima di venire qui ho parlato molto con Suarez e con Paulinho che mi hanno spiegato come funzionano le cose in questa squadra. La rosa è di grande qualità ma quello che mi ha sorpreso di più è il gruppo all’interno dello spogliatoio. Dai miei compagni di reparto sono stato accolto molto bene bene e ho subito avuto buone sensazioni, lo stesso con Iniesta. È speciale giocare con calciatori come Messi e sono davvero felice”. Con la sua nuova squadra Coutinho non potrà però giocare in Champions: “Ma essere qui mi dà comunque la possibilità di stare tra i migliori, voglio arrivare al top, migliorare ogni giorno e continuare ad imparare. Già in estate quando arrivò la prima offerta io fui molto chiaro con tutti ma alla fine il mio trasferimento non si concluse. È stata dura però a Liverpool ho vissuto momenti belli e sempre avrò buoni ricordi della mia esperienza in Inghilterra”. E ancora: “Valverde mi spiega le cose come fa con tutti, mi piacerebbe essere un giorno ricordato come Ronaldinho che per me è un idolo. So che lui è unico e io sono venuto qui per lavorare e conquistare molti trofei. Il Chelsea prossimo avversario in Europa? È una squadra che si difende molto bene e ha giocatori di grande qualità, bisogna essere pronti e stare molto attenti”.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 191 volte