Cosmi: “La miglior gara da quando sono ad Ascoli”

L’Ascoli non riesce a fermare la capolista Frosinone e resta fermo al penultimo posto, con una sola lunghezza di vantaggio sulla Ternana e a -6 dalla zona playout. Nonostante la sconfitta, però, Serse Cosmi riesce a fare delle valutazioni positive: “Devo dire che questa è stata la miglior partita da quando sono qui, considerando anche l’avversario che avevamo di fronte – ha dichiarato l’allenatore bianconero – Davanti dimostriamo evidenti difficoltà, ma abbiamo anche trovato un portiere che ha fatto una grande prestazione. Non do valore al possesso palla, ma la partita è stata sicuramente diversa rispetto a quella con l’Empoli”. E il prossimo turno sarà fondamentale per l’Ascoli, atteso dal confronto diretto contro il Cesena, squadra che attualmente occupa uno dei due posti utili per i playout a 28 punti. Un’occasione importante per dimezzare lo svantaggio e rientrare in corsa per la salvezza. “La gara col Cesena ora sarà da dentro o fuori, dovremo farla nostra a tutti i costi. Sarà una partita delicata, da preparare bene. Sono venuto ad Ascoli soprattutto per i tifosi, li considero una cosa vitale per la città e la squadra. Sono convinto che faranno di tutto per aiutarci, sono orgoglioso di allenare l’Ascoli”.

“Mi aspetto di più da Martinho. La scelta di Agazzi…”

Sui singoli, Cosmi aggiunge: “Da Martinho mi aspetto qualcosa in più, Clemenza ha qualità ma deve migliorare tanto – prosegue – Agazzi in porta? In settimana Lanni era già di morale, anche se ci teneva particolarmente a questa partita. Ho aspettato prima di scegliere, poi ho scelto Agazzi che è anche un portiere esperto. Abbiamo visto un Kanoute capace di giocare con personalità e malizia, cosa non facile per un 20enne, soprattutto in ambienti così”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 385 volte