Inzaghi: “Siamo in alto e vogliamo restarci”

Il solito Ciro Immobile a far sorridere la Lazio. I biancocelesti tornano al successo dopo un ultimo periodo parecchio complicato: decisiva per superare l’Hellas Verona è stata la doppietta del capocannoniere del campionato. Alle spalle le tre sconfitte consecutive in Serie A e il ko in Europa League contro la Steaua Bucarest, per la Lazio zona Champions riconquistata e sorpasso all’Inter al quarto posto servito. Soddisfatto a fine gara Simone Inzaghi, che ha parlato così ai microfoni di Sky Sport. “Era una partita per noi importantissima – ha detto l’allenatore della Lazio -, siamo stati bravi a interpretarla nel migliori dei modi. Per ciò che abbiamo creato dovevamo segnare nel primo tempo, poi una volta sbloccata è stato più semplice portare a casa la gara. Del Verona pensavamo che si schierasse col 4-4-2, invece si sono presentati col 3-4-3: mentre c’erano gli scambi di gagliardetti ho voluto fare un mini time out e ho dato nuove indicazioni alla squadra. Bravi i ragazzi, perché eravamo reduci da un periodo nel quale sono mancati i risultati ma non le prestazioni. Ora siamo lì al quarto posto, sono passate 25 partite e noi vogliamo restare lassù fino alla fine”. 

Vogliamo continuare a disputare tutte le competizioni

Inevitabile, poi, un pensiero sui prossimi impegni. La Lazio, sconfitta all’andata in Romani, avrà la gara di ritorno dei sedicesimi di finale contro la Steaua Bucarest, mentre in Coppa Italia dovrà giocarsi l’accesso alla finale con il Milan. Inzaghi si è soffermato sulla sfida di giovedì contro i rumeni: “Contro la  Steaua chi giocherà? Valuteremo, vedremo come i ragazzi recupereranno in questi due giorni. Abbiamo tantissime partite che nessuno ci ha regalato, ora vogliamo rimanere aggrappati con tutte le nostre forze alle competizioni in cui siamo impegnati. È un grandissimo dispendio di energie, soprattutto mentali. Sono queste che in alcune partite magari vengono a mancare. Il turnover l’ho sempre fatto, anche a ottobre e novembre quando ci sono tante partite ravvicinate. È impensabile di giocare sempre con gli stessi, per fortuna al momento non abbiamo indisponibili, giovedì recuperiamo Leiva e speriamo che i nostri tifosi ci aiutino perché dobbiamo ribaltare un risultato non semplice contro una squadra che ci ha messo in pensiero a Bucarest. Nani e Felipe oggi fuori? La partita sul 2-0 non era vinta, ma indipendentemente da quello ho giocatori che stanno bene. Loro torneranno utili”.

Immobile? Gli avevo chiesto di fare il secondo gol e mi ha ascoltato…

Infine Inzaghi ha esaltato Ciro Immobile decisivo con la sua doppietta. “Immobile? Lo conosciamo tutti, probabilmente ci ha abituato a fare gol ogni tiro, ma non è sempre così. Ha delle medie pazzesche e a fine primo tempo, nonostante le occasioni che aveva sbagliato, era tranquillo. Io gli ho detto di stare sereno perché il gol sarebbe arrivato. Anzi, dopo il primo gol gli ho detto che ne serviva un altro: mi ha ascoltato”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 798 volte