Psg, tris all’OM. Neymar esce in lacrime

Un Psg in stile Super Sayan mette al tappeto 3-0 il Marsiglia e consolida ulteriormente la sua leadership in Ligue 1, volando a +14 sul secondo posto, ora occupato dal Monaco. Rischia però di perdere Neymar, uscito in barella all’82’ per un infortunio alla caviglia e a rischio per il ritorno di Champions contro il Real Madrid. Caricata dalla spettacolare coreografia del pubblico del “Parco dei Principi”, ispirata alla famosa serie animata di Dragon Ball, la squadra di Emery parte subito fortissimo e mette in discesa l’incontro dopo soli 10 minuti. Mbappé trova spazio in area su un errore di Amavi, rientra sul mancino e incrocia sul primo palo. I padroni di casa non concedono quasi nulla agli avversari e vanno anche vicini al raddoppio su un azione tutta brasiliana, avviata dal cross di Dani Alves e conclusa dal colpo di testa alto di Neymar. La prima reazione degli ospiti arriva dopo un quarto di gara, con un tentativo da fuori di Thauvin, il calciatore di maggior talento dell’OM. Allo stesso modo risponde il Psg con Lo Celso, ma il portiere respinge. Poco prima della mezz’ora i parigini trovano il raddoppio. La manovra si sviluppa tutta sull’esterno di sinistra, Rabiot si inserisce e pesca Neymar in mezzo. L’ex Barça incrocia troppo con il sinistro, ma Rolando la devia involontariamente nella propria porta. Nel Marsiglia ci si mette anche la sfortuna: Ocampos è costretto a lasciare il campo a Sanson. Finalmente però, i ragazzi di Garcia tornano a rendersi pericolosi dalle parti di Areola, con il colpo di testa di Zambo Anguissa che non inquadra lo specchio. Amavi prova poi a farsi perdonare l’errore sul gol, ma il suo diagonale termina ampiamente a lato. Il più pericoloso del Psg resta sempre Neymar, poco preciso questa sera. Gli ospiti crescono sul finale di primo tempo e chiudono all’attacco. Il centrocampista camerunense ci riprova di testa, su una bella sponda di Rami, trovando però la parata del portiere. Finisce a lato invece il tiro mancino, in pieno recupero, di Payet.

Fonte: Sky

Commenti