Mou si sfoga: “Ho ereditato uno United perdente”

“Qui c’è stato un ricambio, il City ha fatto investimenti nel passato”

Lo Special One ha poi confrontato la sua squadra con quella del City, soffermandosi sulla differenza di approccio con cui ha dovuto confrontarsi rispetto al collega Guardiola: “L’ultima vittoria della Premier dello United è arrivata nel 2013, poi il risultato migliore è stato il quarto posto – ha detto Mou -. Il City invece negli ultimi sette anni non è mai sceso sotto la quarta posizione, vincendo due volte il campionato e arrivando due volte secondo. Quando parlo di eredità raccolta parlo anche dei calciatori. Otamendi, De Bruyne, Fernandinho, David Silva, Sterling, Aguero sono tutti investimenti del passato, non effettuati negli ultimi due anni. Lo United ha effettuato un ricambio la scorsa stagione e ora vedete i giocatori che sono partiti dove giocano, come giocano e se giocano. Quando un giorno me ne andrò, il prossimo allenatore del Manchester United troverà già qui gente come Lukaku, Matic e De Gea. Troverà giocatori con mentalità, qualità, background diversi e una grande esperienza. Non è un caso che ai quarti c’è sempre il Barcellona, il Real, il Bayern Monaco, la Juve. Solo a volte trovi club come la mia Inter o come il Monaco l’anno scorso”.

Fonte: Sky

Commenti