Viareggio Cup, tensione dopo Fiorentina-Empoli

Un episodio negativo, che stona con la natura stessa del torneo. Accaduto ieri, alla Viareggio Cup, al termine del match valido per gli ottavi di finale tra Empoli e Fiorentina. Al fischio finale (la partita si era conclusa sul 3-2 per i viola) si è accesa una rissa tra alcuni sostenitori viola presenti allo stadio (si giocava al “Turri” di Scandicci) e i giovani giocatori azzurri allenati da Lamberto Zauli. Da chiarire i motivi sullo sfondo della discussione, ma tra le varie ricostruzioni della vicenda c’è anche la possibilità che tutto sia partito dopo insulti a sfondo razziale nei confronti del giocatore dell’Empoli Traoré. Lo scontro verbale è sfociato in un lancio di oggetti (soprattutto bottiglie di vetro) da parte dei tifosi viola verso i giocatori: il terzino azzurro Alessio Gianneschi è stato colpito al volto. Secondo una prima versione l’oggetto in questione sarebbe stato un sasso, in realtà si è trattato di una bottiglia di vetro. Il giovane classe 2000 ha riportato una ferita lacero-contusa allo zigomo, ma per fortuna è in buone condizioni.

La reazione dell’Empoli: “Mai più al Viareggio”

Come prevedibile, l’episodio ha portato ad una forte presa di posizione da parte dell’Empoli, che ha diffuso una nota alla stampa con una dichiarazione del dg Butti. La società azzurra ha annunciato che non parteciperà più al torneo: “In primo luogo c’è il vivo rammarico della Società Empoli FC per questo episodio che non chiama in alcun modo in causa la ACF Fiorentina – scrive Butti – anch’essa vittima suo malgrado di simili episodi di intolleranza, ma che riguarda alcune lacune nell’organizzazione del Torneo. Si è scelto di giocare con la Fiorentina praticamente a Firenze, sorte che sarebbe potuta toccare a qualsiasi altra squadra, con evidente svantaggio da un punto di vista territoriale e con rischi di ordine pubblico che si sono purtroppo dimostrati reali”. La nota continua così: “Ci si chiede cosa sarebbe potuto accadere se, stante il tipo di situazione che si è verificata, alla gara fossero stati presenti anche alcuni gruppi del tifo organizzato di Empoli! Si lamenta che, data la peculiarità della partita, non si sia pensato da parte degli Organizzatori a richiedere un Servizio di Ordine Pubblico più numeroso. Oltretutto per le gare si è scelto di giocare in campi la cui tenuta sono sempre state ai limiti della praticabilità e non solo conseguentemente ad avverse condizioni atmosferiche, con un oggettivo danno per la qualità del gioco. Per tutti questi motivi la Società Empoli FC ha deciso che non prenderà più parte al Torneo. L’Empoli FC ha inoltre sporto denuncia contro ignoti”.

Fonte: SkySport

Commenti