PALLAVOLO – Luvo Barattoli Arzano vince in casa della Fiamma Torrese

Fiamma Torrese 2

Luvo Barattoli Arzano 3

(16-25; 16-25; 25-17; 25-18; 12-15)

Fiamma Torrese: Moretti (L), De Siano 15, Tanzini 5, Midriano 15, Maresca 14, Lauro 11, Angelelli 2. Non entrate: Perna, Gaito, Amitrano, Di Nicuolo. All. Salerno

Luvo Barattoli Arzano: Iorio, Passante 12, Topa, Voluttoso 4, Coppola 4, Astarita 23, Neriotti 14, Maggipinto (L), Mancini 1, Campolo 21. Non entrata: Pichierri. All. Collavini

Arbitri: Feo e Di Meglio

Note. Durata set: 19′; 20′; 23′; 21′; 14’. Battute sbagliate Fiamma: 5. Battute punto Fiamma: 7. Battute sbagliate Arzano: 14. Battute punto Arzano: 8. Spettatori 200 circa.

TORRE ANNUNZIATA – Due punti d’oro per la Luvo Barattoli Arzano che viola il campo della Fiamma Torrese e compie un altro passo in avanti in classifica. Il derby non è la più semplice delle gare, tanti i fattori in grado di condizionarne l’esito. Colorata anche la cornice di pubblico che ha fatto da corona allo spettacolo offerto dai sestetti in campo.

A dispetto del risultato finale maturato al termine dei cinque set, la gara è stata avvincente soltanto nell’ultimo parziale. I primi quattro set invece sono stati dei monologhi e non hanno offerto emozioni particolari.

La cattiva sorte questa volta ha colpito il libero Santa Guida, infortunata alla mano ha lasciato il posto a Marcella Maggipinto che ha fatto la sua parte nel migliore dei modi.

Comincia di buona lena la Luvo Barattoli Arzano. La squadra ospite si porta subito avanti (4-8) grazie alla buona vena di Giusy Astarita (23 punti totali per lei) ed accumula immediatamente un vantaggio convincente (10-16).

La Fiamma Torrese mette a segno punti principalmente sugli errori delle avversarie. Il primo set si conclude con il punteggio di 16-25.

La Luvo Barattoli Arzano concede il bis nella seconda partita. Il copione è il medesimo con Campolo e Passante che si danno da fare per raggiungere l’obiettivo del doppio vantaggio.

Dal terzo set la squadra di casa sparisce dal campo. Midriano e De Siano prendono per mano la squadra oplontina che non risulta mai in affanno nel corso di questa frazione terminata 25-17.

Collavini prova a correre ai ripari mandando in campo Iorio e Mancini ma ormai il parziale è compromesso.

Stesso copione nel quarto set. In evidenza l’ex Francesca Maresca. Sua anche l’invasione finale che ha consegnato la vittoria alle ospiti al termine del tie-break.

Nel set decisivo le ragazze di casa vivono il momento migliore a cavallo del cambio campo (10-8) ma Passante e compagne riescono a recuperare fino a portare a casa la vittoria.

Commenti

Questo articolo è stato letto 646 volte