Daniele Sebastiani: “Torreira? Per me è più forte di Verratti”

Daniele Sebastiani, presidente del Pescara, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: “Critiche eccessive a Insigne? Ci vuole pazienza, equilibrio e un altro approccio culturale che in Italia dobbiamo imparare. Non si può avere tutto e subito, non si può definire Insigne il male dell’Italia, siccome in Italia si lavora solo sul risultato si butta la croce addosso a un giocatore: non è così. Verratti? Ha un ruolo ben definito, se poi lo si vuol mettere dove si vuole non fa una bella figura ma lungi da me dare consigli agli allenatori. Negli ultimi 2 anni forse ha fatto un passetto indietro, va ripresa la concentrazione, magari è stato ripreso nel vortice di quanto è stato scritto e detto per esempio sul Barcellona. È un ragazzo e si può distrarre, ma ha un valore assoluto come Insigne e Immobile, ragazzi che hanno accelerato i tempi totalizzando importanti risultati personali sportivi e umani. Se Perin e Torreira sono da Napoli? Nel 2012 Perin era già forte, è stato frenato da qualche infortunio in più ma ora è tutto superato, direi che per Napoli è all’altezza. Torreira ce lo siamo inventati noi daccapo prendendolo dall’Uruguay. In Sudamerica non era tra quelli in vista mentre qui ha dimostrato la sua forza e qui faccio i complimenti al mio talent scout. A parer mio è anche più forte di Verratti”.

Fonte: kisskissnapoli.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 771 volte