Juventus-Milan: gli attacchi a confronto

Juventus-Milan: ci siamo. Quella tra bianconeri e rossoneri sarà la sfida più affascinante e intrigante del weekend di Serie A. Una contro l’altra due squadre che non condividono la stessa posizione di classifica, ma che – in un modo o nell’altro – sono coscienti che questa può essere la sfida decisiva della loro stagione. Da una parte gli uomini di Massimiliano Allegri, obbligati a vincere per non gettar via il vantaggio, seppur risicato, acquisito nelle ultime settimane sul Napoli; dall’altra il gruppo ritrovato di Gattuso, che ora punta deciso a insidiare le zone che possono valere la qualificazione diretta in Champions League.

Attacchi a confronto: la Juve domina nei gol

Tra i tanti aspetti tattici che necessariamente porta con sé una partita così suggestiva come Juve-Milan, c’è di certo quello relativo alla produzione offensiva. Se è vero che le stagioni delle due squadre hanno avuto svolgimenti piuttosto diversi, lo è anche il fatto che i bianconeri dominano di gran lunga in questo speciale “scontro diretto”. I 17 gol di Paulo Dybala in questo campionato, infatti, non sono neppure lontanamente accomunabili a quelli degli attaccanti a disposizione di Gattuso, fermi ai 7 del talento (e miglior marcatore della squadra finora) Patrick Cutrone. Ma c’è di più: il secondo giocatore più prolifico di Allegri, Gonzalo Higuain, ha segnato da solo più reti (15 in questo 2017-2018 di Serie A, due dei quali proprio all’andata contro i rossoneri) di tutti e tre gli attaccanti del Milan messi insieme. Dopo Cutrone, infatti, ci sono i deludenti Kalinic (4) e André Silva (2).

Fonte: SkySport

Commenti