Juve-Real, serata di gala per dimenticare Cardiff

“È una serata di gala” – ha detto Allegri – e questo si aspettano i tifosi della Juventus in un quarto di finale che solo 10 mesi fa è stata una finale. Da dimenticare per quel secondo tempo e per il risultato finale. Ma quel primo tempo equilibrato deve essere il punto di partenza per la doppia sfida con il Real Madrid di Zidane. A cui Allegri non invidia nulla.
Qualche dubbio da sciogliere, ma sono bei dubbi visto che Allegri ha ritrovato dopo tanto tempo i suoi attaccanti (a parte Bernardeschi). Certo, mancano Benatia e Pjanic – squalificati – ma lo spirito che ha visto nella squadra lo rende sereno. E ci sono anche i numeri che lasciano ben sperare. Visto che nei doppi confronti spesso prevale la Juventus, soprattutto in tempi recenti. Come l’ultimo al primo anno di Allegri. Poi fu finale a Berlino. Ma questa è un’altra storia, un’altra pagina da scrivere con la consapevolezza degli ottimi risultati raggiunti in Europa in questi anni. E con la certezza che questa Juventus non molla mai.

Fonte: Sky

Commenti