Barcellona-Roma LIVE alle 20.45

LE PROBABILI FORMAZIONI

Barcellona (4-4-2): Ter Stegen; S. Roberto, Piqué, Umtiti, J. Alba; Dembelé, Rakitic, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez. All. Valverde
Roma (4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Manolas, Fazio, Kolarov; Pellegrini, De Rossi, Strootman; Florenzi, Dzeko, Perotti. All: Di Francesco

CURIOSITÀ

Barcellona e Roma si incontreranno in Champions League per la quinta volta nella loro storia: per il momento il parziale è in perfetta parità, con una vittoria a testa e due pareggi. Tutte le sfide si sono disputate dopo il 2002. Il Barcellona ha battuto la Roma per 6-1 nel loro ultimo confronto del novembre 2015, risultando una delle tre partite europee in cui i giallorossi hanno perso con un margine superiore a 5 gol. I catalani sono imbattuti nelle ultime 9 gare di Champions, durante le quali hanno segnato 13 gol concedendone appena 2. Dall’inizio della stagione 2013-2014, il Barcellona non ha perso alcuna partita disputata in casa al Camp Nou, vincendo 23 partite e pareggiando appena due partite durante questo lasso di tempo, con un “risultato” di 77-12. Escludendo i playoff, la Roma ha vinto appena una delle ultime 13 partite giocate fuori casa in Champions League (2-1 al Qarabag a settembre 2017), perdendo 7 volte e pareggiando 5. Dall’inizio della scorsa edizione, Leo Messi ha segnato 17 gol in 17 partite di Champions League. Il suo bottino contro le italiane è di 12 reti in 19 gare, includendo 2 gol su 2 apparizioni contro la Roma. Il Barcellona è all’11esimo quarto di finale di UEFA Champions League consecutivo (un record) e ritrova sulla sua strada l’AS Roma, che partecipa nuovamente a questa fase del torneo dopo 10 anni. Il Barça ha raggiunto le semifinali per sei anni consecutivi dal 2008 al 2013, ma nelle ultime due stagioni (e in tre delle ultime quattro) si è fermato ai quarti. La Roma, per contro, è uscita due volte su due ai quarti di UEFA Champions League, la più recente delle quali 10 anni fa. L’altro unico quarto di finale disputato dai giallorossi risale alla Coppa dei Campioni 1983/84, con l’unica vittoria complessiva in questa fase della competizione.

STATISTICHE BARCELLONA

Sergi Roberto è diffidato. Il Barcellona è l’unica squadra ancora imbattuta in Liga (V23 P7); sabato ha pareggiato 2-2 sul campo del Sevilla FC, con Luis Suárez e Lionel Messi che hanno segnato nel finale. Dalla sconfitta per 3-1 del 13 agosto al Camp Nou contro il Real Madrid in Supercoppa di Spagna, il bilancio del Barcellona in casa è di V20 P2. I catalani sono andati sempre in gol tranne in una delle 23 partite interne di questa stagione – 0-0 col Getafe CF l’11 febbraio – segnando complessivamente 65 gol al Camp Nou. Il Barcellona ha segnato 13 reti nelle ultime sei partite giocate in casa in tutte le competizioni. Il club catalano ha mantenuto cinque volte la porta inviolata nelle ultime sei partite al Camp Nou, e 16 complessivamente in casa in questa stagione. Solo cinque dei 76 gol segnati dal Barcellona in Liga sono stati messi a segno nei primi 15 minuti. Messi ha segnato nelle ultime sette partite del Barcellona, nove gol in totale, ed è tornato sabato dopo non essere sceso in campo con l’Argentina nella sosta per le nazionali per problemi muscolari. Il 4 marzo contro l’Atlético Madrid ha segnato il suo 600° gol in carriera (tra club e nazionale). Luis Suárez ha segnato sette gol nelle ultime dieci partite con club e nazionale. Paco Alcácer è tornato a segnare in Liga, dopo un digiuno che durava dal 4 novembre, nella vittoria del 18 marzo per 2-0 sull’Athletic Club. Il 17 gennaio l’Espanyol ha battuto il Barcellona per 1-0 nell’andata dei quarti di finale di Copa del Rey – prima sconfitta in tutte le competizioni della squadra di Ernesto Valverde dal 2-0 in casa del Real Madrid nel ritorno della finale di Supercoppa di Spagna del 16 agosto. Il bilancio dei Blaugrana dalla sconfitta di Madrid è di: V34 P11 S1. Paulinho ha segnato nel 3-0 del Brasile sulla Russia del 23 marzo; Ivan Rakitić ha realizzato l’unico gol che ha permesso alla Croazia di battere il Messico quattro giorni dopo. Jordi Alba, Gerard Piqué e Andrés Iniesta sono partiti titolari nella vittoria del 27 marzo sull’Argentina per 6-1 a Madrid. Sergio Busquets (fuori dal 14 marzo, metatarso) e Nélson Semedo, che ha un problema al bicipite femorale e non gioca dal 24 febbraio, potrebbero saltare la sfida, anche se il secondo era una riserva nel weekend. Marc-André ter Stegen è sceso in campo nell’1-1 del 23 marzo della Germania con la Spagna, ma poi è rientrato al proprio club per un problema al ginocchio; sabato ha giocato 90 minuti. Il Barça affronterà il Siviglia all’Estadio Metropolitano, impianto di casa dell’Atlético Madrid, nella finale di Copa del Rey del 21 aprile. Il Barcellona ha vinto il trofeo nelle ultime tre stagioni.

STATISTICHE ROMA

Diego Perotti e Kostas Manolas sono diffidati. Prima del pareggio per 1-1 di sabato a Bologna, la Roma aveva vinto le ultime quattro partite in tutte le competizioni, e sei delle ultime sette in Serie A. I Giallorossi hanno perso una sola delle ultime otto trasferte in tutte le competizioni – in casa dello Shakhtar nell’andata degli ottavi – vincendo quattro volte nelle ultime sei. Otto dei 24 gol subiti dalla Roma in Serie A sono stati messi a segno negli ultimi 15 minuti. Il gol del Bologna ha messo fine alla striscia di imbattibilità di Allison di tre partite consecutive con la Roma; il portiere aveva mantenuto la porta inviolata anche in nazionale col Brasile contro Russia (3-0) e Germania (1-0). Edin Džeko ha segnato una doppietta contro l’SSC Napoli il 3 marzo, portando a 50 il bottino di reti complessive con la Roma. L’attaccante bosniaco è il primo calciatore ad aver segnato 50 gol in Bundesliga, Premier League e Serie A; è andato a segno anche a Bologna. Alessandro Florenzi ha sbagliato un rigore nella sconfitta per 1-0 allo Stadio Olimpico contro l’UC Sampdoria del 28 gennaio. Quello è stato il quarto errore dal dischetto per la Roma in tutte le competizioni di questa stagione dopo quelli di Perotti (due) e Džeko; nonostante la trasformazione di Grégoire Defrel contro il Benevento dell’11 febbraio, i Giallorossi hanno sbagliato quattro degli ultimi sei rigori. Džeko ha sbagliato un rigore in Coppa Italia nella sconfitta contro il Torino FC del 20 dicembre; quello è stato il suo terzo errore consecutivo dal dischetto per la Roma. Il 4 febbraio Cengiz Ünder ha segnato la sua prima rete con la Roma nella vittoria per 1-0 in casa dell’AC Chievo Verona; il 20enne attaccante turco è adesso a sei gol nelle ultime nove presenze col club, e in nazionale è andato in rete nel 2-2 contro il Montenegro il 27 marzo. Patrick Schick è andato in gol il 26 marzo con la Repubblica Ceca nella vittoria per 4-1 sulla Cina aggiudicandosi il terzo posto nella ‘Coppa di Cina’. Lorenzo Pellegrini è stato sostituito nel secondo tempo dell’amichevole del 27 marzo che l’Italia ha pareggiato per 1- 1 contro l’Inghilterra, per una botta al polpaccio destro, è ha saltato la gara di Bologna. Radja Nainggolan ha subito un infortunio alla coscia contro il Bologna ed è stato costretto a uscire dopo soli 17 minuti; Cengiz Ünder ha saltato la gara, sempre per un problema alla coscia. Rick Karsdorp è fuori da ottobre e si è sottoposto a un intervento dopo il secondo grave infortunio della stagione al ginocchio.

FOCUS GIOCATORI

Thomas Vermaelen ha trascorso la stagione 2016/17 alla Roma in prestito dal Barcellona, collezionando nove presenze in Serie A. Lucas Digne è stato prestato dal PSG alla Roma nel 2015/16, collezionando 33 presenze e tre gol in campionato. Federico Fazio ha giocato 153 partite di Liga con il Sevilla FC in due periodi diversi dal 2007 al 2016, segnando 12 gol. Il suo bilancio contro il Barcellona è stato di V1 P2 S4. Diego Perotti ha giocato 117 partite di campionato con il Siviglia dal 2008 al 2014, affrontando il Barça sei volte (V2 P1 S3). Con il Manchester City, Džeko è stato eliminato dal Barcellona agli ottavi nel 2013/14 e nel 2014/15. Nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo FIFA 2018 (ottobre 2016), Daniele De Rossi ha pareggiato su rigore nell’1- 1 contro la Spagna, che schierava Gerard Piqué, Jordi Alba, Sergio Busquets e Andrés Iniesta. I cinque giocatori menzionati sopra più Florenzi hanno disputato la gara degli ottavi di UEFA EURO 2016 vinta dagli azzurri per 2-0. Alba (in gol), Busquets, Piqué e Iniesta hanno anche partecipato alla finale di UEFA EURO 2012 vinta dalla Spagna per 4-0 contro l’Italia di De Rossi. Quest’ultimo ha anche sbagliato un rigore ai quarti di finale di UEFA EURO 2008 contro gli stessi avversari. De Rossi, Iniesta, Piqué e Busquets sono andati a segno dal dischetto in semifinale di FIFA Confederations Cup 2013, vinta dalle furie rosse per 7-6 dopo i supplementari. Con l’Uruguay, Luis Suárez ha segnato un gol al portiere brasiliano Allison nella gara di qualificazione mondiale pareggiata 2-2 a marzo 2016. Džeko e Piqué hanno segnato nella partita di qualificazione ai mondiali 2010 tra Spagna e Bosnia-Erzegovina (5-2). La Spagna schierava anche Busquets e Iniesta. Džeko ha anche segnato contro il Belgio di Vermaelen nelle qualificazioni a UEFA EURO 2016, ma il Belgio ha vinto 3-1. 

Fonte: SkySport

Commenti