Porrà: “Il napoletano Mertens, belga per caso”

Mertens, belga per caso e napoletano per scelta

Mertens si è scoperta campione tardi, a 30 anni, e non ha mai smesso di segnare a parte questa piccola crisi (un solo gol nell’ultimo mese). Lui, per il rapporto che ha intrecciato con la città di Napoli, fatto di amore e di grande passione, ne è diventato un testimonial virtuoso. Lui è belga per caso e napoletano per scelta: molte caratteristiche legate alla sua personalità fanno pensare che sia figlio di questa terra. Penso dunque che rappresenti Napoli con più efficacia di chi in questi anni si è affannato per cercare di catturare l’identità di questa città.

Mertens fa inoltre delle cose che non sono usuali per un professionista di quel livello, come ad esempio muoversi di notte per la città per distribuire le pizze ai senza tetto oppure la sua attività nei reparti pediatrici e altri cose che ha fatto senza cronisti al seguito. Penso che questo suo modo di essere e di fare lo abbia ulteriormente legato alla città.
 

Fonte: SkySport

Commenti