Barça, tanta spesa poca resa: 743 mln e una coppa

Tanta spesa, poca resa (in Europa)

Sui quasi 750 milioni spesi, che in Europa hanno portato solo ad una Champions League, incide soprattutto l’ultima campagna acquisti, da oltre 334 milioni, non fosse che i 120 di Coutinho vengono esclusi dai dati totali, vista l’impossibilità di incidere in coppa dell’ex Liverpool. Eppure le spese per Dembélé, Semedo, Paulinho, Deulofeu e Yerry Mina sono lì, a far pesare ancora di più la debacle europea. Ma, prima ancora, nella stagione 2016-17, ecco altri 122 milioni spesi. Per lo più per André Gomes, fin qui clamorosamente deludente (35 milioni); Paco Alcacer, che in tutta la sua avventura al Barça ha una media di 46 minuti giocati a partita (30 milioni); Umtiti, a 25, più anche Cillessen e Denis Suarez. Gli anni precedenti? 51 milioni nel 2015-16 (Arda Turan più Aleix Vidal). 166 nel 2014-15, l’anno che portò al triplete e che portò ai grandi colpi, forse gli ultimi veramente indovinati. Il pistolero Suarez per la bellezza di 81 milioni, Mathieu, Vermaelen (due no), ma soprattuto Rakitic a 18 milioni e Ter Stegen a 12. Ancora più indietro, nel 2013-14, ecco Neymar, “solo” a 88 milioni. Nel 2012-13 degli onestissimi 33 milioni soprattutto per Alex Song e Jordi Alba. E, infine, nel 2011-12, l’anno dopo il bis di Guardiola in Champions, 60 milioni: 34 per Fabregas, 26 per Alexis Sanchez.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 144 volte