Pioli: “Niente alibi, prestazione negativa”

Dopo lo stop interno contro la Lazio, arriva la seconda sconfitta consecutiva per la Fiorentina di Stefano Pioli. I viola inciampano a Sassuolo e vengono puniti da Politano dopo essere rimasti in dieci uomini sin dalla mezz’ora per l’espulsione (doppio giallo) di Dabo. Simeone e compagni restano dunque fermi a quota 51, un passo falso che potrebbe compromettere le speranza di raggiungere l’Europa. Pioli ha commentato l’andamento della gara a Sky Sport: “Non abbiamo giocato bene sin dall’inizio, quando ancora eravamo in parità numerica, facendo errori in fase d’impostazione. Poi è chiaro che essere rimasti in 10 ci ha condizionato, è la seconda partita che giochiamo quasi interamente senza un uomo: è dura fare risultato. L’espulsione di Dabo? Non voglio trovare alibi – continua Pioli – la prestazione non è stata all’altezza. Certo, l’arbitro ha detto che il primo fallo di Dabo era quasi da rosso, non so cosa abbia visto, perché in realtà Dabo tira dietro la gamba”.

“Europa? Ci proviamo, ma forse quattro partite sono poche”

Pioli comunque prosegue l’analisi del match a prescindere dall’episodio: “Dovevamo essere più intelligenti e lucidi, iniziare meglio la partita. Questo è stato il nostro grande limite di oggi. Pensiamo però alle prossime quattro partite, vogliamo vincerle tutte anche se non sarà facile”. Niente alibi per l’espulsione, né per le assenze: “Anche in passato ne avevamo avute, ma le prestazioni erano state diverse. Tanti giocatori in campo contro la Lazio avevano speso tanto. Testa al Napoli, vogliamo migliorare la classifica e tornare a fare punti. Dobbiamo riposare, per ripartire determinati: per l’Europa forse quattro gare sono poche, ma dobbiamo pensare di vincerle tutte”.

Fonte: SkySport

Commenti