Liverpool-Roma, conferenza Di Francesco LIVE

Le garanzie di una rosa profonda in tutti i ruoli hanno permesso alla Roma di arrivare allo scontro con il Liverpool facendo riposare tanti titolari e al tempo stesso tenendo alto il morale dopo il successo a Ferrara contro la Spal. Eusebio Di Francesco, insieme ad Aleksandar Kolarov, presenta l’andata delle semifinali in conferenza stampa da Anfield.

Per Di Francesco: Cosa ha provato nel walkaround ad Anfield?
“Ho notato la bellezza degli stadi inglesi e già immagino il contesto in cui giocheremo domani. Avremo i tifosi attaccati dietro e questo credo sia un aspetto meraviglioso del calcio inglese”.

Per Kolarov: Ha già vissuto questa atmosfera, metterete lo stesso impegno che c’è stato col Barcellona?
“Col Barcellona abbiamo fatto una grande partita giocando insieme, eravamo concentrati non solo su Messi ma su tutti. Sarà così anche domani, giocando insieme possiamo fare grandi cose”.

Per Di Francesco: Klopp ha detto che le squadre non sono qui per caso, cosa deve avvolgere la Roma in una partita del genere?
“I nostri tifosi si faranno sentire, Kolarov ha detto bene: dobbiamo essere più squadra e riportare la prestazione che abbiamo fatto col Barcellona. Dovremmo essere al loro pari per competere in questa gara”.

Per Kolarov: È arrivato da poco alla Roma, immaginava un cammino del genere?
“Gli obiettivi non ce li siamo posti, abbiamo cercato di vincere ogni gara possibile. È vero, non siamo qui per caso, abbiamo dimostrato di poter stare qui e ci sentiamo di poter fare due grandi partite. Domani non si deciderà niente”.

Per Kolarov: Ha parlato con qualche ex compagno del City per avere suggerimenti su come fermare Salah?
“Non penso che ci basti fermare Salah per vincere, dobbiamo fermare la squadra. Ci sono tanti altri ottimi giocatori e quindi dobbiamo essere attenti su tutti loro”.

Per Di Francesco: Contro la Spal si sono avuti segnali importanti. Domani può essere fondamentale usare un palleggio per far correre il Liverpool?
“Il Liverpool ha una grande qualità, ha la maggiore capacità di verticalizzare delle prime otto della Champions. Un palleggio potrebbe facilitare la loro pressione, quindi non è detto che faremo così. Cercheremo di sfruttare le loro lacune senza fare il loro gioco, la partita di Ferrara non si può paragonare. I concetti poi ci sono sempre stati, mentalmente abbiamo acquisito una maggiore forza sicuramente”. 

Fonte: SkySport

Commenti