La spunta Schio ma è una grande Dike quella che saluta i playoff

published at 15:24 in BASKET
La spunta Schio ma è una grande Dike quella che saluta i playoff

Ragazzi, che partita questa Dike! Con una gara 4 di semifinale giocata al limite delle proprie possibilità, la formazione di Nino Molino saluta la stagione 2017-2018 uscendo a testa altissima dai play-off Sorbino. Lo fa dopo aver idealmente scucito lo scudetto dalle maglie di Lucca, per consegnarlo con ogni probabilità alle stoffe delle casacche del Famila: forte questo Famila, anzi fortissimo. Per questo la bellissima sfida conclusiva del PalaVesuvio, rende ancora più orgogliosi tutti i tifosi della grande serie tra le due squadre, che forse sarebbe stato giusto concludere con gara 5. Va bene così, va bene lo stesso. Schio vola in finale spremendo fino all’ultima goccia di sudore Yacoubou, e chiudendo la partita col quintetto titolare in campo sino al minuto 40: aspetti che testimoniano quanto sia stato complicato venire a capo di una sfida che probabilmente nessuno si aspettava tanto equilibrata. L’orgoglio della Saces Mapei Givova si legge nelle otto giocatrici che scrivono punti a referto, nella doppia doppia di una luccicante Cinili, nelle invenzioni di Gemelos, nel cuore di capitan Pastore, nella partita di straordinario sacrificio di Dacic e Diene, nelle accelerazioni impressionanti di Gonzalez e Carta, nella serata ancora una volta da Mvp del campionato di Jillian Harmon. E’ finita 65-73 ma sotto di 4 ad una manciata di minuti alla fine dell’ultimo periodo, sarebbe bastato un episodio benevolo, una carambola vincente, solo una virgola favorevole in più per accorciare definitivamente le distanze e…peccato.

Rispetto a gara 3, il Famila lascia in tribuna Miyem rischiando di pagare a caro prezzo la scelta, mentre in casa Saces Mapei Givova la novità è rappresentata dall’approccio: dopo 2’ è 5-2 con Cinili ed Harmon. Schio pesca con la tripla di Macchi il contro parziale del 5-10, ma la gara è totalmente equilibrata tanto che la bomba di Gemelos fa venire giù il PalaVesuvio per il 10-14 del minuto 7. Le ultime battute del primo quarto sono nel segno di Yacoubou e Dacic: i due pivottoni si restituiscono vicendevolmente i ‘favori’ sotto canestro, e caratterizzano le conclusioni di attacco delle rispettive squadre fino al 12-18 finale. Gonzalez in apertura di secondo parziale scaglia subito a canestro la tripla del 15-18, a cui appena tre minuti dopo, fa seguire l’altra frustata dalla lunga distanza del 20-24. Peccato che la difesa di casa perda le tracce di Yacoubou che ne approfitta per segnare sette punti consecutivi, riportando il Famila avanti per 20-29. E’ di Hruscakova l’appoggio del massimo vantaggio al 16’ (22-33), poi i canestri da fenomeno di Harmon, la tripla di Carta ed il sottomano di Gemelos fanno nuova sostanziale parità: 32-33, che una manciata di secondi dopo diventa 34-35 sempre grazie ad Harmon (18’). A questo punto la Dike paga carissimo il rilassamento in difesa delle ultime azioni del tempo: il Famila ringrazia, e con Dotto ed una elegantissima Anderson, confeziona il parzialone di 0-10 che le permette di andare negli spogliatoi sul 34-45. Il rientro in campo fa registrare una Dike un po’ ferma sulle gambe; l’approccio troppo soft alla ripresa dei giochi, lascia a Macchi il canestro del 34-47 che fa tremare il popolo arancione. L’orgoglio Dike però non finisce mai: Harmon seguita da Cinili, seguita da Pastore, segnano in rapida successione, permettendo che al 25’ siano solo sette i punti di distacco tra le due formazioni (40-47). Il Famila, a parte Yacoubou, ha un altro fenomeno in campo: Anderson. La guardia americana si prende due tiri ad elevato coefficiente di difficoltà per far respirare la squadra di Vincent, ed andare all’ultimo intervallo sul 42-53. L’ultimo periodo è particolarmente spettacolare: nella Saces Mapei Givova sale in cattedra Cinili che trova insieme ad Harmon i canestri che fanno letteralmente impazzire i tifosi prima col 47-55 (32’) e poi col 50-57 (33’). Il PalaVesuvio diventa una bolgia ed Harmon fa 56-60 costringendo la panchina ospite alla sospensione. Il Famila resetta qualsiasi soluzione offensiva che non preveda il passaggio sotto canestro a Yacoubou in isolamento: il gioco si rivela particolarmente efficace tanto che il pivot con la maglia numero quattro realizza 13 dei 20 punti totali messi a referto dalla propria squadra nell’ultimo quarto. Diene fa quello che può in difesa ma trova ugualmente la forza di pungere in attacco, e Gonzalez al culmine di una prestazione maiuscola infila in penetrazione il 61-66 che al 38’ continua a tenere il punteggio in bilico. Basterebbe poco per completare la rimonta ma Yacoubou è immarcabile sotto canestro (alla fine per lei saranno 28 punti neanche troppo sofferti), e nonostante Gemelos ci provi fino alla fine, la partita si chiude sul 65-73.

Alla fine sono solo applausi da parte dei tifosi alle ragazze care al presidente D’Annunzio: una semifinale play-off spettacolare, ed un grande campionato possono andare gloriosamente in archivio.

Ah, un ultima parola lasciatecela dedicare al pubblico napoletano: alla vigilia alcune polemiche avevano sollevato dubbi riguardo la sportività del popolo del PalaVesuvio…ancora una volta dagli spalti sono arrivati solo colore e calore, applausi e gioia: neanche un fischio, nessuna contestazione. Una delle più belle tifoserie d’Italia: questa serie contro il Famila Schio la dimenticheranno in pochi, noi la cornice del PalaVesuvio di gara 3 e gara 4 non la scorderemo mai.

I Tabellini.Saces Mapei Givova: Di Battista ne, Gonzalez 10, Cinili 11, Pastore 2, Carta 3, Diene 4, Harmon 24, Dacic 2, Gemelos 9, De Cassan ne. Famila Wuber Schio: Yacoubou 28, Gatti, Tagliamento ne, Anderson 13, Masciadri, Hruscakova 4, Zandalasini 9, Ngo Ndjock ne, Dotto 6, Macchi 13.

Ufficio Stampa e Comunicazione
SACES MAPEI GIVOVA DIKE BASKET NAPOLI SSD ARL

Questo articolo è stato letto 498 volte

You must be logged in to post a comment Login