NEWS

Brovarone, Marco, Tedesco, Garcia, Jacomuzzi, Venerato a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Bernardo Brovarone
“Il Napoli ha bisogno di campioni veri. Va detto che Sarri ha avuto un atteggiamento restrittivo nei confronti dei panchinari del Napoli che sono di grande valore, ma se vuole vincere qualcosa, il club azzurro deve prendere campioni. Non sono a favore del prolungamento del contratto di Sarri perché De Laurentiis ha un’intelligenza sopraffina, ma le persone le spompa.
Fossi nel Napoli farei delle riflessioni coraggiose in attacco perché bisogna anche saper vendere. Adoro Milik e credo che il Napoli debba tornare a giocare con un punto di riferimento lì davanti. Insigne è tecnicamente valido, ma non ha ancora fatto nel panorama internazionale e mi riferisco alla Champions e alla Nazionale quel salto di qualità e nel calcio a volte bisogna essere cinici”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Vicent Marco, giornalista spagnolo
“Rodrigo nel Valencia ha trovato la sua posizione ideale. Sta facendo davvero bene e per questo andrà al Mondiale. Il suo valore è cresciuto moltissimo e il suo costo è raddoppiato dopo questa stagione. Rodrigo sfrutta gli spazi e dialoga molto bene con gli altri calciatori in attacco. L’Atletico Madrid sta penando a lui, ma non andrà via ad un prezzo inferiore a 60 milioni.
Ogni anno viene accostato Albiol al Valencia, ma lo spagnolo sta benissimo a Napoli e credo quindi siano solo chiacchiere dei giornalisti.
Zaza potrebbe tornare in Italia, ma non è per nulla certo perché il Valencia lo ha preso quando costava poco e lo ha rivalutato. Se arriverà un’offerta giusta partirà, ma non necessariamente.
Neto resterà al Valencia, è felice e quest’anno è stato determinante ed è amato dalla tifoseria”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Francesco Tedesco, giornalista
“C’è ottimismo circa il futuro ancora a Napoli di Sarri. L’incontro di ieri ha portato ad un primo avvicinamento delle parti che hanno chiarito le proprie posizioni. Dobbiamo però ancora attendere e capire come proseguirà la trattativa.
Milik è sano e completamente recuperato. Ha talento ed ha avuto un’impatto forte sulla squadra e sui tifosi e se Mertens dovesse andare via credo sia giusto puntare su Milik nella prossima stagione”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuta Claudia Garcia, giornalista
“E’ difficile dire come finirà con Rui Patricio che è libero da agenti. C’è l’interesse del Napoli e Rui vorrebbe vestire l’azzurro, ma non dipenderà solo da lui. I giocatori dello Sporting sono spaventati dopo l’ingresso di un gruppo di persone nel centro di allenamento col volto coperto e c’è anche la possibilità che il presidente Bruno de Carvalho lasci il club. Se così fosse, per Rui Patricio sarebbe più facile lasciare lo Sporting ad un prezzo abbordabile. Posso dire che c’è una negoziazione in corso tra Rui Patricio ed il Napoli e che lo stesso calciatore chiederà la rescissione contrattuale.
Andrè Gomes lascerà sicuramente il Barcellona. Lo conosco e non posso che parlarne bene. Vuole giocare in un club allenato da un tecnico che lo apprezzi per cui è disposto anche a dimezzarsi lo stipendio e credo che il calcio di Sarri sarebbe perfetto per Gomes. Il Barça proverà a venderlo, ma non sarà facile.
Grimaldo è molto bravo, ma ha tanti problemi fisici e nella sua carriera ne ha sempre avuti. Il Benfica non vorrebbe venderlo a meno di 30 milioni e non credo che l’operazione col Napoli sia già conclusa”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Carlo Jacomuzzi, osservatore dell’Everton
“Klassen non ha giocato proprio ed è assurdo perché il giocatore non sarà un fenomeno, ma nell’Ajax aveva dimostrato le sue qualità, poi all’Everton poi è sparito, si è perso. Eppure aveva tutto dalla sua parte perché l’allenatore l’ha voluto e il sistema di gioco era idoneo alle sue caratteristiche. A Napoli potrebbe ambientarsi bene, ma bisogna aiutarlo perché deve recuperare.
A Napoli ci sono giocatori importanti e Koulibaly è l’emblema del difensore inglese. Jorginho potrebbe interpretare quell’uomo davanti alla difesa ideale per Liverpool e City, ma Koulibaly e Jorginho non sono gli unici appetiti”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciro Venerato, giornalista
“Il problema è capire perché ieri tra De Lauentiis e Sarri non c’è stata una stretta di mano propedeutica alla stesura del nuovo contratto. C’è stato un disgelo tra le parti, ma tutto sarà rinviato alla prossima settimana: Sarri sta valutando la proposta economica di De Laurentiis fatta di un triennale da 4 milioni bonus compresi senza clausola e quella tecnica. Sarri ha preso tempo perché sta valutando anche altre possibilità e quella che intriga di più è il Chelsea che dopo la gara col Manchester United deciderà se tenere o meno Conte. Lo Zenit è disposto a pagare la clausola di Sarri, ma è il tecnico che ha qualche resistenza.
Balotelli è un grandissimo calciatore e adora la città di Napoli, ma potrebbe creare dei problemi di natura gestionale e non so se la società azzurra si in grado di controllarlo, quindi è difficile che venga Balotelli, ma difficile non vuol dire impossibile.
Koulibaly? Il Napoli lo valuta 120 milioni, è questa la base d’asta e se Sarri andrà al Chelsea chiederà come primo nome Koulibaly e si è fatto avanti in maniera importante il Real Madrid che lo vedrebbe bene accanto a Sergio Ramos. Anche il Manchester United lo monitora.
Il Manchester City fa sul serio con Jorginho e la valutazione che il Napoli fa del calciatore è 70-75 milioni.
Dopo Reina? Se resterà Sarri, il Napoli farà di tutto per prendere Leno. Su Rui Patricio la situazione si è un po’ complicata”.

Commenti
Segui il canale PianetAzzurro.it su WhatsApp, clicca qui