Touré accusa Pep: “Ha problemi con gli africani”

Il Manchester City quest’anno in Inghilterra ha battuto ogni record possibile. Tutta la Premier si è inchinata davanti allo straordinario lavoro di Pep Guardiola. Tutti… tranne uno. E quest’uno non è proprio un nome a caso, ma un giocatore dello stesso club blu di Manchester e uno dei trascinatori della squadra nelle stagioni passate: Yaya Touré. Il centrocampista ivoriano ha infatti rilasciato un’intervista al quotidiano francese France Football in cui si scaglia contro l’allenatore e il titolo dell’articolo non ha bisogno di tante spiegazioni: “Voglio essere colui che rompe il mito Guardiola. Quelle rivolte da Touré al mister catalano sono infatti accuse pesanti, legate al colore della pelle: “Ho cercato di capire perché ce l’avesse con me, ma non sono riuscito a darmi una spiegazione – spiega il tuttocampista classe ’83 -. Ho persino chiesto le mie statistiche ai preparatori atletici e quando ho capito che erano più o meno buone, sia in allenamento che in partita, come quelli che giocavano ed erano più giovani di me, ho capito che non era questione di livello fisico. Avevo l’impressione che fosse geloso di me, mi aveva preso per un rivale, come se gli avessi fatto un po’ d’ombra”.

“Era crudele, è come se avesse cercato in ogni modo di rovinare la mia ultima stagione al City – continua l’ivoriano -. Al Barcellona avrebbe mai potuto trattare così uno come Iniesta? Così ho iniziato a chiedermi se il problema non fosse il colore della mia pelle. Non sono stato l’unico a cui è sorto questo dubbio, anche al Barça più di qualcuno se lo era domandato. Noi africani non siamo trattati come gli altri da Guardiola, ho visto questo suo atteggiamento ovunque sia andato ad allenare. Fa finta di non avere problemi con i giocatori di colore, non cade nella trappola perché è troppo intelligente e non lo riconoscerà mai. Quando allenerà una squadra con cinque africani non nazionalizzati, gli manderò una torta”. Yaya Touré ha infatti collezionato solo 228 minuti in campionato nel corso dell’ultima stagione, chiudendo per la prima volta l’annata senza gol da quando, nel 2010, si è trasferito alla corte dei Citizens.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 232 volte