Messi: “È colpa mia, senza l’errore avremmo vinto”

Fa mea culpa, Lionel Messi, al termine della partita tra Argentina e Islanda. Il momento chiave è al 64’, quando la difesa islandese atterra Meza e l’arbitro Marciniak indica il dischetto. Il rigore lo calcia Messi, ma la conclusione è tra le più comode da parare per Halgdorsson, che si tuffa alla sua destra e neutralizza il tiro a mezza altezza. L’Albiceleste ha creato tanto e può recriminare su qualche decisione arbitrale dubbia, ma alla fine non è riuscita ad avere la meglio degli avversari: all’esordio, soltanto 1-1. “Il rigore che ho fallito ci ha impedito di trovare i tre punti, non ne ho dubbi e per questo mi sento responsabile. Sarebbe stata un’altra partita, ci saremmo calmati e avremmo potuto sfruttare il loro nervosismo. Eravamo impazienti di vincere, ma aver sbagliato il rigore ci ha frenato. Volevo calciarlo forte in quella direzione ma mi è uscito a mezza altezza e il portiere ha indovinato l’angolo” ha detto il calciatore del Barcellona nel post partita.

Fonte: Sky

Commenti