Italia, Mancini: “Chiesa? Importante che giochi”

Il Mondiale in Russia ha preso il via ormai da quasi una settimana, regalando emozioni e spettacolo nel corso delle partite finora disputate. Confronti interessanti a cui anche Roberto Mancini ha assistito davanti alla tv, con l’obiettivo di studiare in particolare Polonia e Portogallo, avversarie dell’Italia nella prossima Uefa Nations Cup. Intervenuto a Matera per partecipare ad alcune iniziative, tra cui l’apertura della mostra per i 120 anni della Figc, il commissario tecnico azzurro ha parlato della Nazionale e del momento difficile che sta vivendo: “Il Mondiale senza Italia è un dispiacere, è chiaro che è molto difficile ma bisogna accettare anche le sconfitte. La prima giornata della Coppa del Mondo è ingiudicabile, tutte le squadre che vogliono vincere attaccano, le altre si difendono lasciano pochi spazi. Così è inevitabile che vengano fuori match meno belli. La più entusiasmante finora è stata quella tra Portogallo e Spagna dove c’erano due squadre molto aperte che giocavano per vincere”.

Fonte: SkySport

Commenti