Grande calcio in tv: nella notte Juve, Roma e Milan, giovedì sera poi Europa League

ROMA – Qualcuno forse farà anche le ore piccole o punterà la sveglia all’alba per non perdersi la prima uscita della squadra del cuore contro avversarie di spessore. Già, perché nella notte italiana tra mercoledì 25 e giovedì 26 luglio scatta il turno di Juventus, Roma e Milan nell’International Champions Cup 2018, competizione che mette di fronte 18 tra i club più forti del mondo. Si tratta ufficialmente ancora di amichevoli, ma trattandosi di confronti fra big nessuno ci sta a perdere.

JUVE, ROMA E MILAN NELLA NOTTE E ALL’ALBA SU SKY – I bianconeri di Massimiliano Allegri sfidano il Bayern Monaco a Philadelphia, quando in Italia sarà l’1.05 di notte, mentre i giallorossi di Eusebio Di Francesco saranno impegnati a San Diego contro il Tottenham alle 4.05 italiane, un’ora prima dei rossoneri di Rino Gattuso che scenderanno in campo al Rose Bowl di Pasadena contro il Manchester United di José Mourinho alle 5.05. Tre appuntamenti che i tifosi di casa nostra potranno seguire in tv  su Sky, che trasmette tutte e 27 le partite in calendario. Il canale scelto per ospitare la competizione è il 208, ribattezzato per l’occasione Sky Sport International Champions Cup, ma visto l’assembramento di sfide in programma nella notte tra il 25 e il 26 luglio l’emittente spalmerà la visione anche sui canali Sky Sport Uno (201) e Sky Sport Football (202). Sarà ovviamente possibile seguire le gare anche su dispositivi mobile e pc grazie all’applicazione Sky Go.

ATALANTA DEBUTTA IN EUROPA LEAGUE GIOVEDI’ SERA – Si tratta di un gustoso antipasto, se così vogliamo chiamarlo, all’inizio della stagione ufficiale, fissato poche ore più tardi. Nella serata di giovedì 26, infatti, comincia l’avventura europea dell’Atalanta, che alle 20.30 al Mapei Stadium di Reggio Emilia affronta il Sarajevo nel match valido per l’andata del secondo turno preliminare di Europa League: anche in questo caso a garantire la diretta tv è Sky Sport. La gara di ritorno è in programma sette giorni dopo in Bosnia.

Fonte: Repubblica.it

Commenti