ICC 2018, Roma-Tottenham: probabili formazioni

Primo vero test per la Roma, da qualche giorno in America per questa tournée estiva ed attesa dal primo impegno contro il Tottenham. Alle 4.05 del 26 luglio i giallorossi scenderanno in campo a San Diego contro gli Spurs, terza amichevole estiva dopo la vittoria per 9-0 a Latina e il pareggio per 1-1 contro l’Avellino a Frosinone. Tanti i calciatori assenti in questa sfida, soprattutto per il Tottenham. Pochettino, infatti, deve ancora riabbracciare Harry Kane, Dele Alli, Kieran Trippier, Danny Rose, Eric Dier, Moussa Dembélé, Toby Alderweireld, Jan Vertonghen, che hanno giocato la finale terzo e quarto posto tra Inghilterra e Belgio, oltre a Hugo Lloris che ha vinto il torneo con la sua Francia. In casa Roma, invece, non ci sono assenze particolari, anche l’ultimo arrivato Olsen inizierà la sua avventura giallorossa proprio in America dopo aver lasciato il Copenaghen. Per Eusebio Di Francesco sarà quindi un primo, importante test per valutare la rosa a disposizione, in attesa di accogliere almeno un’altra pedina in attacco. Dopo essere stata beffata per Malcom dal Barcellona, infatti, la Roma è alla ricerca di un altro esterno offensivo da aggiungere alla propria squadra. Una sfida, questa, tra i giallorossi e il Tottenham da seguire su Sky Sport International Champions Cup, un canale (208) dedicato a questa competizione che raccoglie il meglio del calcio europeo con ben quattro squadre italiane impegnate: Juventus, Inter e Milan oltre, ovviamente, la Roma.

Le scelte di Di Francesco

Alcuni calciatori reduci dal Mondiale, ovviamente, sono in ritardo rispetto ad altri. Fazio e Kolarov, ad esempio, si sono uniti in ritardo al gruppo e non verranno quindi schierati dal primo minuto. Di Francesco avrà modo, però, di valutare tanti nuovi acquisti, ce ne saranno ben cinque nella formazione titolare che dovrebbe scendere in campo contro il Tottenham. A partire da Antonio Mirante, arrivato dal Bologna e al momento primo portiere in attesa di Olsen (scelto per il dopo Alisson). In difesa Florenzi e Manolas sono i volti noti, Marcano e Santon le novità. Centrocampo per due terzi formato da nuovi acquisti: Bryan Cristante e Javier Pastore, infatti, giocano ai lati del capitano Daniele De Rossi. Attacco collaudato, con Cengiz Under e Stephan El Shaarawy ai lati di Edin Dzeko.

ROMA (4-3-3): Mirante; Florenzi, Manolas, Marcano, Santon; Cristante, De Rossi, Pastore; Ünder, Dzeko, El Shaarawy.

I convocati della Roma

Questi tutti i calciatori a disposizione di Eusebio Di Francesco: Mirante, Fuzato, Cardinali, Olsen; Karsdorp, Pellegrini, Jesus, Kolarov, Marcano, Santon, Fazio, Florenzi, Manolas, Bianda; Cristante, Strootman, Pellegrini, De Rossi, Coric, Gonalons, Pastore; Perotti, Dzeko, Schick, Under, Defrel, Kluivert, El Shaarawy.

La formazione del Tottenham

Se la Roma si è mossa tantissimo sul mercato, il Tottenham invece è rimasto completamente fermo al momento. Mauricio Pochettino, oltre ai calciatori reduci dal Mondiale di Russia, attende anche qualche nuovo rinforzo. Nel frattempo è costretto ad affrontare la Roma con tanti giovani e pochissimi nomi importanti. In porta ci sarà Vorm, in attesa del rientro del campione del mondo Lloris. Il giovanissimo Foyth (classe 1998) gioca al centro della difesa al fianco di Davinson Sanchez, con Aurier e Ben Davies esterni. I due mediani davanti alla difesa saranno invece Wanyama e il classe 2000 Oakley-Boothe. Regolarmente presente l’ex di giornata, Erik Lamela, fresco di rinnovo con gli Spurs. Giocherà a destra nella linea dei trequartisti, con Lucas Moura e Son. A guidare l’attacco ci sarà invece l’ex juventino Llorente.

TOTTENHAM (4-2-3-1): Vorm; Aurier, Foyth, Davinson Sanchez, Ben Davies; Wanyama, Oakley-Boothe; Lamela, Lucas, Son; Llorente.

I convocati del Tottenham

Pochi grandi nomi e tanti giovani, questi i calciatori convocati da Mauricio Pochettino per questa tournée americana: Luke Amos, Serge Aurier, Brandon Austin, Cameron Carter-Vickers, Ben Davies, Christian Eriksen, TJ Eyoma, Juan Foyth, Paolo Gazzaniga, Anthony Georgiou, Erik Lamela, Fernando Llorente, George Marsh, Lucas Moura, Georges-Kévin N’Koudou, Tashan Oakley-Boothe, Davinson Sanchez, Moussa Sissoko, Oliver Skipp, Heung-min Son, Kaziah Sterling, Michel Vorm, Kyle Walker-Peters, Victor Wanyama, Alfie Whiteman.

Fonte: SkySport

Commenti