Thomas, pallonata al tifoso. Si scusa su Twitter

Un punto per Valencia e Atletico Madrid nella prima giornata della Liga, scontro diretto blindato dalle reti di Correa e Rodrigo. Non si è iscritto al tabellino dei marcatori Thomas Partey, entrato al minuto 82 proprio al posto del goleador dei Colchoneros, staffetta che curiosamente l’ha iscritto tra i protagonisti al termine del match. Nessuna sanzione o colpo ad effetto per il 25enne ghanese, mediano muscolare in forza ai biancorossi dai tempi della cantera: ad un passo dalle 100 gare ufficiali agli ordini di Simeone, lui che si è fatto le ossa nei prestiti tra Maiorca e Almeria, Thomas ha infatti trovato il tempo necessario per balzare alle cronache. Merito di una pallonata scagliata verso la tribuna al triplice fischio finale dell’arbitro Gil Manzano, gesto di stizza per la vittoria sfumata al Mestalla. Peccato che a farne le spese sia stato un tifoso di casa, José Carmelo Llopis, fedelissimo della squadra di Marcelino e colpito in pieno volto dal centrocampista. Il risultato? Occhiali rotti e graffi sulla palpebra per lo sfortunato José, come da lui comunicato su Twitter dopo le cure prestate dai servizi sanitari presenti allo stadio.

Fonte: Sky

Commenti