Benfica, accusa di corruzione: possibili sanzioni

Una bufera giudiziaria rischia di stravolgere il Benfica. Il club portoghese è infatti finito nel mirino dell’autorità giudiziaria a causa di diversi reati nell’ambito del caso noto come “E-Toupeira”. Corruzione attiva e passiva, favoritismi personali, violazione della segretezza della giustizia e falso informatico: questi i presunti reati addebitati al Benfica, a un impiegato del club e a due funzionari giudiziari, che sono finiti sotto accusa dalla Procura della Repubblica portoghese. Secondo una nota diffusa dalla stessa Procura, infatti, ci sarebbero indicazioni verificate che chiarirebbero come, almeno dal marzo 2017, i funzionari giudiziari coinvolti abbiano trasmesso all’impiegato del Benfica informazioni riservate circa i procedimenti penali in corso. Tali informazioni riguarderebbero processi non ancora noti relativi al calcio o procedimenti nei confronti dei club avversari del Benfica. I fatti si sarebbero verificati nelle stagioni 2016/17 e 2017/18 e, secondo la Procura della Repubblica, le informazioni sarebbero state “ottenute in maniera illecita in cambio di benefici per i funzionari e vantaggi illeciti per il Benfica”. 

Fonte: Sky

Commenti