STELLA ROSSA-NAPOLI, LE PAGELLE DEGLI AZZURRI

OSPINA 6: Un paio di interventi su conclusioni da lontano dei serbi, mostra sicurezza sulle palle alte. Per il resto ordinaria amministrazione.

HISAJ 6: Poco propositivo in avanti, Marin dal suo lato gli crea pochi grattacapi.

ALBIOL 6: Becca un’ammonizione per un fallo evitabile nella propria meta campo, ma salva su una conclusione dal limite di Marin.

KOULIBALY 6,5: Prestazione solida e di sostanza da parte del senegalese, in ripresa dopo la non eccellente prova contro la Fiorentina. Si disimpegna bene nell’uscita palla al piede.

MARIO RUI 6,5: Uno dei pochi a proporsi con continuità in attacco dal suo lato. Bella l’azione nel secondo tempo con Insigne che ha portato al tiro Callejon. Si prende un’ingenua ammonizione nel finale.

ALLAN 5: In calo rispetto alle precedenti esibizioni: prende un’ammonizione ad inizio partita che probabilmente lo limita. Prestazione decisamente sottotono (dal 61′ MERTENS 5,5: Ha subito una grossa occasione per segnare su assist di Callejon, ma in seguito sbaglia molti appoggi. )

FABIAN RUIZ 6: Al suo esordio assoluto, nel primo tempo gioca con personalità provando ad impostare il gioco al posto di Hamsik e ad inserirsi fra le linee. Cala alla distanza. Da rivedere.

ZIELINSKI 5,5: Non trova grossi spazi per le sue percussioni. Risulta spesso impreciso nell’ultimo passaggio. Sbaglia un aggancio in posizione favorevole in area avversaria nella ripresa (dal 74′ HAMSIK SV Non riesce ad incidere nel quarto d’ora finale, complice anche le continue perdite di tempo degli avversari.

CALLEJON 6: Prestazione volitiva dello spagnolo, senza però strappi eccessivi (dal 75′ Ounas 4,5: Entra, ma la sua prestazione si fa notare solo per uno scialbo retropassaggio per Boakye nella trequarti, che fortunatamente non ne approfitta. Evanescente)

MILIK 5,5: Impreciso sotto porta nel primo tempo. Nella ripresa, forse anche perchè poco servito dai compagni, fatica a rendersi pericoloso, limitandosi a fare sportellate coi difensori serbi, senza però alcun costrutto.

INSIGNE 6,5: Sicuramente il migliore dei suoi. Colpisce la traversa con un gran tiro di collo nel primo tempo, in cui è il più pericoloso e vivo nel gioco. Cala alla distanza.

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 2463 volte