United, Sanchez vuole andare via: ipotesi Psg

Nella stagione complicata che sta vivendo il Manchester United emerge la figura di Alexis Sanchez. Il cileno sta affrontando il periodo più difficile della sua carriera e non sembrano esserci segnali che fanno pensare a un improvviso cambio di direzione. Arrivato a Old Trafford lo scorso gennaio, dopo averlo strappato alla concorrenza del City, con la maglia dei Red Devils non è mai riuscito ad esprimersi ad alti livelli. 26 le presenze totali con la formazione di Mourinho e appena 4 gol segnati. Ed è proprio il rapporto con l’allenatore ad aver complicato il suo adattamento a Manchester. Lo Special One, infatti, non ha risparmiato critiche in pubblico verso il suo attaccante, atteggiamento che ha inasprito il legame tra i due e ‘depresso’ ulteriormente l’ex Arsenal. Contro il West Ham, qualche settimana fa, il portoghese ha deciso di escluderlo per scelta tecnica dalla lista dei convocati ed è stata, probabilmente, la goccia che ha fatto traboccare il vaso, con il cileno che ha espresso tutta la sua delusione verso compagni di squadra e amici. La sua assenza contro la Juventus, nell’ultimo match di Champions League, è stata dettata da un problema muscolare accusato in Nazionale, ma non ha cambiato i pensieri di Sanchez. L’attaccante, come riporta il Mirror, pare infatti ormai intenzionato a cambiare aria, già a partire dalla prossima finestra di calciomercato, e avrebbe fatto richiesta ai suoi agenti di trovargli una nuova sistemazione.

In cima alla lista dei desideri del Nino Maravilla ci sarebbe il Psg. I parigini lo avevano già corteggiato quando si apprestava a lasciare i Gunners e ora potrebbero rifarsi sotto per arricchire un attacco già dotato di campioni del calibro di Neymar, Cavani e Mbappé. Il club francese, infatti, è uno dei pochi a potersi permettere il ricco ingaggio percepito dal centravanti classe ’88, ma servirà comunque un’offerta allettante per convincere lo United a lasciarlo andare. Sanchez piace anche in Italia e in Spagna, dove ha già giocato con le maglie di Udinese e Barcellona prima di trasferirsi in Premier, ma è più difficile trovare in questi campionati qualcuno pronto a soddisfare le sue richieste economiche. Non è consuetudine che un top player lasci il suo club a gennaio, ma la storia tra Sanchez e il Manchester sembra davvero essere arrivata ai titoli di coda.

Fonte: SkySport

Commenti