El Kaddouri: “Sarri mi ha dato l’opportunità di giocare partite anche importanti”

A Radio Marte nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Omar El Kaddouri, centrocampista del PAOK

“A Napoli sono stato allenato da Mazzarri e da Sarri e il secondo devo dire che mi ha dato anche abbastanza spazio. Con Mazzarri, invece, ero ancora troppo giovane. Sarri mi ha dato l’opportunità di giocare partite anche importanti, avrei voluto giocare dall’inizio qualche volta, ma non posso lamentarmi perchè mi utilizzava con una certa frequenza. Sarri mi vedeva come esterno, mentre io gli chiedevo sempre di giocare da mezz’ala.

Ho grande rammarico perchè ad Empoli stavo bene, arrivai l’ultimo giorno di mercato di gennaio ed è andato un po’ tutto storto in campo con la retrocessione. Speravo nella salvezza perchè volevo iniziare la stagione con loro, sin dal ritiro. Fuori dal campo invece, devo dire che a Empoli mi sono trovato benissimo.

Il Napoli sta facendo benissimo anche con Ancelotti e in Champions mi sembra di vedere una squadra matura. Rivedere Cavani in azzurro farebbe piacere, è ovvio, uno come lui farebbe bene ovunque. Segna tanto, si sacrifica e lavora tanto per la squadra. Se la Juve continua ad avere questo passo è difficile per tutte le altre provare ad avvicinarsi allo scudetto. Non credo possa continuare sempre così e per questo il Napoli non deve smettere di crederci.

Mertens? Non deve convincere Ancelotti anche perchè l’allenatore lo vede, lo utilizza e tutti conoscono il valore del belga”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 497 volte