Stefano Salandin: “Insigne trequartista? Ancelotti è stato geniale”

In diretta a “Un Calcio Alla Radio”, trasmissione condotta su Radio CRC Targato Italia da Umberto Chiariello è intervenuto Stefano Salandin, giornalista di Tuttosport: “Piatek come Shick? I fuoriclasse sono pochi. Piatek è un buon centravanti ma le stimmate del fuoriclasse sono altre. Per me Milik è più forte. È un giocatore più solido e che fa anche più reparto, che gioca più per la squadra. L’altro è come Inzaghi, più fisico e ha un po’ più forza col tiro da fuori. È classico centravanti che ha forza e vede bene la porta. Il Genoa ha avuto un calendario abbastanza semplice sulla carta, poi ha trovato difficoltà quando sono arrivate squadre un po’ più forti. Infatti il Genoa si è fermato. Io andrei cauto su Piatek. Mertens Insigne? Questa novità tattica di Ancelotti è stata geniale. Nessuno si aspettava questa cosa, ma lui ha sempre fatto gol accentrandosi. Carlo è più pragmatico di Sarri e ha trovato questa situazione. Anche li però, quando giochi a livello europeo la fisicità sale e uno come Milik fa la differenza. Interesse di Denis Suarez dal NapolI? Buon giocatore, ma nel mercato di Gennaio bisogna stare attenti. C’è il problema delle rose che devono essere 25, ne devi fare fuori uno. Se prendi un giocatore di prima fascia e devi venderne uno di prima fascia  e chi venderesti? potresti vendere Rog, ma fa un altro ruolo. Io penso che il Napoli abbia più emergenza sulle fasce difensive. Suarez è un buon giocatore, ma devi sacrificare qualcuno e non mi sembra che il Napoli sia in emergenza. Gravillon nuovo Koulibaly? Non credo francamente. Non credo possa essere un giocatore pronto per sostituire Koulibaly. Il problema di Koulibaly sarà che a fine anno una grande viene a bussarti. Stiamo parlando di un grande giocatore. Il suo problema e che ogni tanto ha qualche buco, ma adesso è molto più sul pezzo. Koulibaly ha una fisicità straordinaria. Deve ancora migliorare sulle palle inattive, perché a volte guarda un po’ troppo la palla. Il problema del Napoli sarà sostituirlo e non credo che Gravillon sia pronto. Magari lo diventa. Il Pescara è un’ottima scuola. Di prospettiva va tenuto d’occhio”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 721 volte