Leicester, invasione per Top: bandito dallo stadio

Sabato 10 è stata una giornata molto emozionante a Leicester. Prima, durante e dopo la partita contro il Burnley, infatti, è stato ricordato per la prima volta nel suo stadio e davanti al suo pubblico Vichai Srivaddhanaprabha, proprietario delle Foxes tragicamente scomparso in un incidente in elicottero proprio nei pressi del King Power Stadium. I 50 mila che hanno riempito gli spalti si sono stretti attorno al dolore di Aiyawatt, figlio del presidente, e di tutta la sua famiglia. Le emozioni, durante la marcia commemorativa e alla visione del video che sottolineava e ripercorreva gli straordinari risultati sportivi ottenuti dal thailandese, hanno sopraffatto tutti, tanto che molti dei presenti sono riusciti a stento a trattenere le lacrime. Tra i più commossi, ovviamente, il figlio del patron, conosciuto come Top. Le sue lacrime hanno intenerito tutto il pubblico, portando addirittura un tifoso a invadere il terreno di gioco. Tom Merry infatti, un carpentiere della zona, ha scavalcato una delle barriere per entrare in campo – lasciando al suo posto la figlia più grande, Honey – e andare ad abbracciare Aiyawatt. L’erede designato alla presidenza del Leicester ha capito la bontà dell’azione e, invece di allontanarlo, lo ha stretto a sé in un forte abbraccio consolatorio prima che gli steward lo portassero via e lo mettessero in una cella di detenzione a scopo cautelativo. Alla fine al signor Merry è stato comminato un divieto di accesso allo stadio della durata di tre mesi.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 81 volte