Maksimovic: “Devo la mia rinascita ad Ancelotti”

“Devo la mia rinascita ad Ancelotti”. Nicola Maksimovic racconta le sue sensazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss.

“Già questa estate avevo capito che poteva essere un anno positivo. Il mister mi ha parlato sin dal primo giorno e mi ha detto cosa voleva da me. Mi ha trasmesso fiducia ed entusiasmo. Lo ringrazio per questa opportunità”.

“A Napoli sto benissimo, sono in in gran gruppo che può fare cose importanti sia quest’anno che nelle prossime stagioni. Ancelotti ha una mentalità vincente e credo che son la sua guida si possa arrivare lontano sia nel presente che nel futuro”.

Ormai sei diventato uomo da Champions: “Sì, sono felice della stima del mister. Io da quando sono tornato dal prestito sto lavorando molto proprio per dare un contributo alla squadra. Allo Spartak ho acquisito ancora più esperienza e ora voglio metterla a disposizione della squadra”.

Siete primi nel girone, sarà battaglia a Liverpool: “Sicuramente abbiamo fatto prestazioni straordinarie fermando due grandi Club di spessore mondiale quali PSg e Liverpool. Adesso dobbiamo giocare l’ultima gara decisiva con lo stesso atteggiamento e con la convizione”.

“Con Ancelotti ci divertiamo anche in campo, riusciamo ad esprimerci con grande disinvoltura, anche se lavoriamo molto duro in settimana”.

“Siamo arrabbiati per il gol subìto dalla Stella Rossa, ma questa rabbia deve diventare energia positiva da mettere in campo all’Anfield”.

Subito però c’è l’Atalanta: “Altra battaglia sportiva. Sappiamo che è un campo molto difficile e dovremo dare il massimo. Loro hanno una squadra ben organizzata e anche molto fisica. Ci saranno tanti duelli uomo contro uomo, conosciamo la loro forza e dovremo giocare con intensità sin dal primo minuto”.

Quanto ti hanno dato in termini di crescita Koulbaly e Albiol?

“Tantissimo perchè sono due grandi difensori. Kalidou per me è il miglior centrale al Mondo e Raul ha una esperienza enorme. Sono una coppia straordinaria e io con loro apprendo molto e sto benissimo”.

Ci credete alla rimonta sulla Juvemtus?

“Io dico che noi siamo forti e possiamo competere con tutti. Ancelotti è arrivato 6 mesi fa e ci ha detto che con un gruppo così possiamo fare grandi cose. Non so se quest’anno sarà possibile, ma certamente stiamo ponendo grandi basi”.

“Crediamo nel sogno, sarebbe fantastico perchè Napoli è il posto più bello dove vincere lo scudetto”

Fonte: sscnapoli.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 221 volte