Gli interventi di Pino Taglialatela, Gennaro Iezzo, Andrea Dossena e Luca Marelli a Radio Crc

In diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione di Umberto Chiariello in onda su Radio CRC, è intervenuto Pino Taglialatela, ex Napoli: “L’infortunio di Ospina è uno dei tanti che capitano ai portieri. Ha preso una bella botta, poi, siamo noi in campo a decidere se continuare o meno a giocare. L’uscita di Ospina, in un secondo momento, credo sia dovuta alla perdita di sangue che ha portato ad un giramento di testa. I dottori invitano ad uscire, di solito. Credo non abbia sbagliato nessuno. C’è stata un pò di ansia nel gestire la situazione ma comunque avevano tutto sotto controllo. Sono felice quando il Napoli vince con molti goal però Ancelotti aggiusterà anche i goal presi in malo modo. Le cose stanno andando molto bene”.

In diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione di Umberto Chiariello in onda su Radio CRC, è intervenuto Gennaro Iezzo, ex Napoli: “Meret e Ospina sono due portieri che danno garanzia alla squadra ed è un bene per il club. Meret è un  giovane predestinato mentre Ospina ha più esperienza e quando chiamato in causa non smentisce le sue qualità. Il Napoli ha un reparto portieri di livello molto alto. Al di là di qualche errore, a partire dal centrocampo, ci sta un calo di tensione. Younes è stato una sorpresa ma da un ragazzo dell’Ajax non potevamo aspettarci che delle belle giocate. E’ una grande notizia per il Napoli perchè si ritrova in casa un’altra risorsa da utilizzare”.

In diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione di Umberto Chiariello in onda su Radio CRC, è intervenuto Andrea Dossena, ex Napoli ed Udinese: “La stagione di una squadra dipende dalla condizione fisica. Adesso, la sosta cade a pennello per recuperare. In determinate situazioni bisogna tirar fuori qualcosa in più e non ce la fai perchè sei scarico. Il Napoli ha avuto un pò di mancanza di determinazione. La rosa del Napoli è stata migliorata dal mister che è riuscito a riprendere tutti. Il Ghoulam di prima, lo rivedremo l’anno prossimo perchè oltre il fisico, i due infortuni l’hanno colpito sicuramente a livello mentale. Quando non sentirà più il dolore, tornerà in ottimo spolvero. Mertens anche lui dopo l’infortunio ha avuto dei mesi in cui ha dovuto ricostruire la sua condizione. L’Arsenal è sempre stata la squadra meno inglese rispetto alle altre. La fortuna del Napoli è la gara di ritorno al San Paolo. Il sorteggio non è stato clemente ma se il Napoli vuole diventare grande, deve affrontare tutte le squadre. Il Napoli, in finale, ci starebbe proprio bene”.

In diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione di Umberto Chiariello in onda su Radio CRC, è intervenuto Luca Marelli, ex arbitro: “La realtà è che l’AIA ha bisogno di innovazione. Continuare a sostenare che Gavillucci non abbia contato in questo settore, è irreale. Sarebbe interessante vedere delle novità ma non può esserlo il Reddito di Cittadinanza per gli arbitri che hanno smesso di praticare. La strada giusta è di non perdere risorse come, per esempio, Tagliavento per far crescere i giovani. Si devono fare delle modifiche al regolamento, creando una categoria VAR che gli consenta di lavorare e guadagnarsi un reddito mirore rispetto a quello percepito quando si era in campo ma pur sempre dignitoso”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 629 volte