LA PARTITA – Empoli-Napoli 2-1: azzurri mai in partita, Di Lorenzo regala ai toscani tre punti d’oro

Brutta prova della squadra di Ancelotti, che va sotto (gol di Farias), rimedia con Zielinski ma nella ripresa incassa dal difensore la rete del meritato ko

EMPOLI – Il Napoli cade a Empoli rimediando la quinta sconfitta in campionato. Restano così 18 i punti di svantaggio degli azzurri nei confronti della Juventus, ormai ad un passo dalla matematica conquista dell’ottavo scudetto consecutivo. Trionfa un ottimo Empoli che riapre di fatto i giochi nella parte bassa dalle classifica, alzando la quota salvezza. Nel primo tempo vantaggio di Farias e pareggio di Zielinski. Ma i toscani disputano un eccellente secondo tempo e Di Lorenzo firma la rete che vale tre punti d’oro.

Farias colpisce con la complicità di Zielinski

Andreazzoli schiera un 3-5-2 con Farias e Caputo in attacco. Sugli esterni Di Lorenzo e Pajac con Traorè, Bennacer e Krunic in mezzo al campo. In difesa Maietta, Silvestre e Veseli. Turn over per Ancelotti che risponde con un 4-4-2 con Ounas e Milik in avanti. A centrocampo Allan e Zielinski con Callejon e Younes esterni. Malcuit e Mario Rui terzini e Koulibaly e Luperto a difesa di Meret. Il Napoli parte bene con un bel cross di Callejon, ma Provedel esce alla grande in anticipo su Milik. Il portiere di casa blocca anche un tentativo di Zielinki. Poi l’Empoli prende campo e prova a impensierire la difesa campana, ma sono gli ospiti a presentarsi ancora nell’area di casa con Younes che calcia a giro ma sul fondo, e con una spizzata di testa di Milik che Provedel non si lascia sfuggire. Ma chi fa gol è l’Empoli al minuto 28: Farias è in area, defilato a sinistra, quindi si accentra leggermente, calcia col destro e Zielinski devia nella sua porta spiazzando Meret.

Zielinski pareggia e Ounas sfiora il raddoppio

La reazione del Napoli non si fa attendere, ma gli azzurri rischiano ancora al 37′: perfetta palla dalla destra e sinistro in area di Caputo con miracoloso salvataggio di Meret. Andreazzoli però perde per infortunio muscolare una pedina importante come Krunic e lo rimpiazza con Brighi. Il Napoli insiste e trova lo spazio giusto al 44′ quando Zielinski si porta la palla sul destro e da circa 25 metri batte Provedel per il classico gol dell’ex. Nel recupero di perde di poco a lato un destro di Ounas.

Di Lorenzo affonda il Napoli

L’Empoli non ci sta e torna in campo nella ripresa con la voglia di fare bottino pieno. E infatti comincia ad attaccare quasi subito: al 48′ Pajac impegna Meret che se la cava egregiamente. Poco dopo invece il portiere ospite tentenna su un sinistro secco di Caputo, ma comunque riesce a deviare in angolo. Si batte il corner e Di Lorenzo svetta su tutti in anticipo sul primo palo e firma il 2-1 al 52′. Ancelotti a questo punto cambia: dentro Mertens e Fabian Ruiz e fuori Ounas e Younes. Ma è sempre l’Empoli a rendersi pericoloso come quando Veseli colpisce di testa ma trova pronto Meret. Al minuto 64 angolo toscano e Brighi, pronto a colpire sul secondo palo, viene anticipato di testa dal compagno Caputo. Raro break campano un minuto dopo e a provarci è il solito Zielinski ma il suo sinistro termina out. Dopo una deviazione di Provedel su Milik, Farias ha la chance per chiuderla, lanciato solo verso la porta; ma Meret è bravissimo a parare. Ancelotti cambia anche Malcuit con Verdi, ma l’ex Bologna non entra mai in partita. Ultimi assalti azzurri nei 4′ di recupero, ma la squadra di Andreazzoli non rischia quasi nulla e alla fine può festeggiare una vittoria meritata.

Empoli-Napoli 2-1 (1-1)
Empoli (3-5-2): Provedel, Maietta, Silvestre, Veseli, Di Lorenzo, Traore, Bennacer, Krunic (40′ pt Brighi), Pajac (47′ st Antonelli), Farias, Caputo. (21 Perucchini, 43 Nikolaou, 40 Saro, 23 Pasqual, 28 Capezzi, 42 Ricci, 37 Oberlin, 46 Belardinelli). All.: Andreazzoli
Napoli (4-4-2): Meret, Malcuit (31′ st Verdi), Luperto, Koulibaly, Mario Rui, Callejon, Allan, Zielinski, Younes (13′ st Fabian Ruiz), Ounas (13′ st Mertens), Milik. (27 Karnezis, 22 D’Andrea, 23 Hysaj, 19 Maksimovic, 3 Zedadka, 18 Gaetano) All. Ancelotti
Arbitro: Doveri di Roma
Reti: nel pt 28′ Farias, 43′ Zielinski; nel st 7′ Di Lorenzo
Angoli: 8-3
Recupero: 3′ e 4′
Ammoniti: Koulibaly e Traoré per gioco scorretto, Milik e Pajac per comportamento non regolamentare
Spettatori: 10.911.

Fonte: Repubblica.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 578 volte