Criscitiello ad un tifoso: non fare il napoletano

Criscitiello, lite in Tv con un tifoso del Napoli poi la frase: “Non fare il napoletano”. Borrelli e Simioli: “Esempio deprimente di giornalismo, teatrino a base di razzismo spicciolo. Non è la prima volta che si lascia andare a considerazioni contro la città”

“Stigmatizziamo con forza l’atteggiamento del giornalista di Sportitalia Michele Criscitiello che, durante la trasmissione Calciomercato, ha rimbrottato con la frase “non fare il napoletano” un telespettatore, tifoso del Napoli, con il quale stava litigando. Non c’è giustificazione per l’atteggiamento dell’individuo che ha chiamato in trasmissione, esprimendosi in maniera offensiva, ma è vergognoso che un giornalista identifichi tale maleducazione con un intero popolo. Nel rimarcare la ferma condanna alle parole del tifoso che ha apostrofato Criscitiello con epiteti razzisti ricordiamo al giornalista che il suo ruolo gli impone di non abbassarsi al livello di chi lo provoca”. Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte Gianni Simioli. “Dispiace – proseguono – che Criscitiello alimenti tali teatrini durante una sua trasmissione e non stronchi sul nascere le telefonate offensive, abbandonandosi anzi a considerazioni così gravi. Tra l’altro non è la prima volta che il giornalista si esprime in termini poco consoni nei confronti della città di Napoli. Ricordiamo quando, nel 2012, in occasione di un evento in piazza a Udine legato alla società Udinese, non si mostrò per nulla imbarazzato nei confronti dei cori “odio Napoli” e “noi non siamo napoletani”, arrivando addirittura ad affermare che anche lui in passato aveva intonato tante volte quei cori. In un’epoca in cui dovrebbe affermarsi una rinnovata sensibilità nei confronti della discriminazione territoriale troviamo assurdo che un giornalista, tra l’altro originario di Avellino, si lasci andare a commenti e atteggiamenti del genere”.

Commenti
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu