NAPOLI-FIORENTINA, LE PAGELLE: INSIGNE SHOW! OSPINA DECISIVO, FINALMENTE CINICI

OSPINA 7: Paratona su Ribery che impedisce alla Viola di pareggiare. Determinante.

MANOLAS 6: Attento e preciso nelle chiusure. (Rrahmani sv)

KOULIBALY 6,5: Bravo nel salvare sulla linea sul pallonetto di Vlaovic con Ospina in uscita. Partita senza grosse sbavature del centrale azzurro.

HYSAJ 6: Pur coi suoi conclamati limiti, si rivela importante per il recupero immediato del pallone, visto che è sempre stato abituato a farlo.

MARIO RUI 6: La partita si mette subito sui binari giusti, ma in difesa sembra spesso non sapere cosa fare.

DEMME 7: Con Demme sono migliori sia la transizione negativa che il pressing. Bravo e determinato sul gol, delizioso il tacco per Zielinski nella rete del 4-0 del polacco. Sbaglia un appoggio in fase di costruzione da dietro, che stava per permettere alla Fiorentina di pareggiare. Per il resto, gara senza altre grosse sbavature.

BAKAYOKO 6: Solita partita di sostanza dell’ex Monaco. Bravo nel procurarsi il rigore

ZIELINSKI 6,5: Gol di pregevole fattura. Se trova continuità di rendimento (e di gol) può essere l’arma in più di questo Napoli nella seconda parte di stagione (ELMAS

LOZANO 6,5: E’ sempre lui l’uomo in più di questa squadra: sempre pericoloso su quella fascia, come in occasione del primo gol del Napoli. E sulla sua rete: inserimento perfetto,  Chiama la palla, inserimento nel punto cieco del difensore, temporeggia per non finire in fuorigioco. (POLITANO 6: Bravo nella conduzione del pallone in occasione della ripartenza che porta al rigore segnato da Insigne, entra anche lui nel tabellino dei marcatori con un gol dei suoi partendo da destra e accentrandosi)

INSIGNE 7,5: Ha il merito di sbloccare la partita con un tiro preciso. Sul gol di Lozano: la giocata più bella della carriera di Lorenzo. Nessun dubbio. (CIOFFI: Esordio in serie A per l’attaccante della Primavera azzurra)

PETAGNA 7: Due assist importanti, bravo a proteggere palla. Si possono dire tante cose, ma non che ci sia mettendo tutto se stesso, pur coi suoi limiti. (MERTENS: rientro in campo per Dries, dopo l’infortunio dello scorso dicembre contro l’Inter)

Commenti