Dello Iacovo: “Deluso da Gattuso. Il suo un progetto tecnico mai decollato”

Rosario Dello Iacovo, biografo dei 99 Posse e, tra le altre cose, organizzatore e collaboratore di eventi di numerose band e artisti, nonchè tifosissimo del Napoli, ha affidato alla pagina FB Il Napulegno, di cui è amministratore, il suo pensiero sul momento del Napoli.
Onestamente più che dal gioco che continua a latitare, apparendo solo in giornate di grazia, sono deluso dal Gattuso uomo.
Non voglio dare lezioni a nessuno, io non sono un addetto ai lavori, ma da uno come Gattuso andato via dal Milan senza prendere neanche i soldi che gli erano dovuti, mi aspettavo le dimissioni. Perché continuare a dire che i giocatori fanno altro rispetto a quello che si è impostato in allenamento, può voler dire due cose: o che non ti seguono, oppure che non sono in grado. Entrambe le opzioni sono implicitamente un atto d’accusa verso un allenatore, perché significa che o hai perso il controllo sulla squadra, oppure che ti intestardisci a farli giocare come non sono in grado di fare.
Non avremo una squadra di fenomeni, ma c’è un motivo per il quale i ragazzini dell’Empoli, i giocatori del Torino o del Verona sembrano sempre di almeno una spanna superiore ai nostri? Non sta a me dare una risposta, ma sono stanco di sentire delle interviste post gara grottesche per giustificare un progetto tecnico che non è mai decollato.
Meglio il silenzio stampa, meglio il catenaccio, che il tutti dentro a ingolfare l’area avversaria e prendere un altro goal in contropiede. Gattuso faccia il Gattuso e ci dia una spiegazione, o metta le sue dimissioni sul tavolo, ovviamente senza salvare neanche uno dei giocatori che devono ringraziare solo la nostra assenza dagli spalti. È indecente e siamo stanchi delle chiacchiere. Basta.
Commenti