Gli interventi di Ivan Zazzaroni, Giampiero Ventura e Carmine Russo a Radio Crc

Zazzaroni a Radio Crc: “Difensori del Napoli con la ‘cazzata incorporata’. Osimhen abile in contropiede, spalle alla porta è nullo”

Durante ‘Arena Maradona’ su Radio Crc è intervenuto Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport. “Nel primo tempo il Napoli non si è espresso al meglio – ha detto Zazzaroni a Radio Crc – nel secondo tempo, invece, ha creato parecchie difficoltà alla Juve. Il Napoli è ancora in lotta per la Champions. La squadra di Gattuso può fare la corsa su tutte le altre pretendenti. Milan, Juve e Atalanta non sono poi così lontane”. Zazzaroni ha commentato pure gli episodi arbitrali di ieri. “C’erano due rigori solari – ha detto Zazzaroni a Radio Crc – uno per la Juve e un altro per il Napoli. Non capisco come il Var non sia intervenuto”. Secondo il direttore del Corriere dello Sport, però, a incidere sulla sconfitta e sul campionato del Napoli “sono stati finora gli errori difensivi. Secondo me Gattuso sta lavorando soprattutto sul possesso palla. Invece dovrebbe concentrarsi di più sulla fase di contenimento. Purtroppo pare che i difensori del Napoli, nonostante siano forti, abbiano la ‘cazzata’ incorporata”. Infine un giudizio su Osimhen. “Ieri è entrato bene in campo – ha detto Zazzaroni a Radio Crc – non so se è pronto per fare il titolare. Dovrebbe esserlo, visto che è stato pagato tanti soldi. Diciamo che al momento sembra più utile nel gioco di rimessa. E’ un contropiedista nato. Spalle alla porta, invece, è nullo”.

Ventura a Radio Crc: “Napoli con l’amaro in bocca, poteva ottenere di più. Il Toro in B sarebbe una catastrofe”

“Il Napoli torna da Torino con grande rammarico. Avrebbe dovuto o potuto ottenere qualcosa in più. La squadra di Gattuso è fortissima. L’Italia mi intriga molto, auguro a Mancini di raggiungere tutti gli obiettivi. Il Toro non può retrocedere”. L’ha detto oggi ai microfoni di Radio Crc nel corso di ‘Arena Maradona’ Giampiero Ventura. Commentando la vittoria della Juve sul Napoli nel recupero della terza giornata di campionato che si è volto ieri, l’ex ct della Nazionale ha sottolineato che “Nel primo tempo gli azzurri hanno avuto qualche difficoltà in più. Nella ripresa, complice l’ingresso in campo di Osimhen, il Napoli ha risposto colpo su colpo e poteva anche raggiungere il pareggio. Non ci è riuscito, però resta in corsa per la Champions anche perché il calendario della squadra di Gattuso appare meno ostico di quello delle altre concorrenti alle posizioni di vertice”. Ventura ha anche avuto modo di dare un giudizio sulla Nazionale in vista degli Europei. “Mancini sta contando su una di quelle infornate che capitano una volta ogni tanto – ha detto Ventura a Radio Crc – calciatori come Barella, Insigne, Verratti e Jorginho ti possono portare lontano. Auguro a Mancini tutto il bene possibile”. Stesso discorso per il Toro. “Spero che Nicola abbia riportato sotto la Mole lo spirito granata – ha detto Ventura a Radio Crc – la classifica è complicata, però il Toro ha chance di salvarsi. Glielo auguro, perché un’eventuale retrocessione in B sarebbe una catastrofe”.

Carmine Russo a Radio Crc: “Chiesa colpito fuori dal campo, era rigore lo stesso. Penalty pure su Zielinski. Var in giornata no”

“C’erano i rigori su Chiesa e Zielinski, ieri il Var era in giornata no. A parte gli episodi in area, è stata positiva la direzione di Mariani”. L’ha detto oggi ai microfoni di Radio Crc nel corso di ‘Arena Maradona’ l’ex arbitro Carmine Russo. “Il regolamento parla chiaro – ha detto Russo a Radio Crc nel caso un calciatore venga colpito con il pallone lontano o oltre la linea del campo, il gioco si riprende con una punizione a favore nel punto più vicino al contatto. Nel caso Lozano-Chiesa di ieri, l’intervento sull’attaccante della Juve andava punito con il calcio di rigore. Anche l’intervento di Alex Sandro su Zielinski andava sanzionato con il penalty. In questo caso, la mancata chiamata del Var è stata ancora più grave. Ieri il Var era in giornata no”. Nonostante ciò “Mariani ha diretto bene – ha detto Russo a Radio Crc – è un arbitro che stimo molto. Purtroppo ieri non è stato aiutato da chi aveva la possibilità di rivedere le immagini al monitor”.

Commenti