PALLANUOTO – Al via i playoff, si parte domani con Cargomar Rari Nantes Napoli-Wp Lions

Comincia domani, sabato 10 luglio, l’avventura della Cargomar Rari Nantes Napoli nei playoff per la promozione in serie B. Dopo aver chiuso a punteggio pieno il girone A con otto vittorie in altrettanti incontri, la squadra biancoceleste affronta alle 17 a Santa Maria Capua Vetere la seconda classificata del girone B, la Waterpolo Napoli Lions. Domenica alle 15 alla piscina Scandone di Fuorigrotta è in programma il ritorno; nell’altra semifinale doppia sfida Nuoto 2000-Vomero.
Sono tanti i mugugni e le perplessità per una formula cambiata in corsa e che va contro le esigenze di giocare di meno e in sicurezza, vista la pandemia ancora in corso e l’eccezionale affollamento degli impianti. In prima battuta, infatti, semifinali e finali si sarebbero dovute giocare in gara secca, magari con la formula della Final Four tra sabato e domenica.
Si è invece optato per uno ‘strano’ meccanismo di gare con andata e ritorno, strano perché il fattore campo è di fatto azzerato e non si capisce bene quale ‘vantaggio’ avrebbero le formazioni di casa a giocare in impianti vuoti e senza pubblico, per non parlare del ‘vantaggio’ delle prime rispetto alle seconde di fatto ‘annullato’ da una formula che mette tutti sullo stesso piano. In gara doppia, salvo cambiamenti in extremis, anche le finali previste per martedì 13 e giovedì 15, proprio quando la Scandone è un porto di mare visti i molteplici incontri delle squadre giovanili impegnate in quelle date nelle qualificazioni alle finali nazionali.
Insomma, dopo aver giocato otto partite in due mesi la Cargomar Rari Nantes si prepara ad affrontarne quattro (si spera) in cinque giorni. Sicure le due, una dopo l’altra, con la Waterpolo Napoli Lions, seconda forza del girone B con 15 punti in otto partite e unica squadra capace di impensierire in regular season la corazzata Nuoto 2000. “Affrontiamo questi playoff con tante partite in successione e con una serie C inspiegabilmente stoppata a inizio maggio e poi ripresa dopo quattro settimane: se tutto fosse andato come programmato in prima battuta, a quest’ora avremmo già finito”, osserva il coach rarinantino Elios Marsili. Non a caso, in tutte le altre regioni il campionato di serie C è finito da diverse settimane. “In gara-1 servirà una grande partita da parte nostra, l’obiettivo – dice Marsili – è quello di blindare la qualificazione con un risultato positivo, anche se sappiamo che non sarà facile. Solo dopo penseremo all’eventuale doppia finale. Siamo carichi e motivatissimi, anche se i tanti impegni e la concomitanza con sfide decisive delle giovanili potrebbero costringerci a un autentico tour de force”.

Commenti