De Crescenzo: “Vi racconto il mio incontro con Jenny ‘a carogna”

DANIELA DE CRESCENZO, giornalista de “Il Mattino”, che ha intervistato Genny ‘a carogna’, è intervenuta a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi sul Calcio Napoli proposti da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.40 alle 16.00, con Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo in conduzione, per il consueto punto sugli azzurri. Ecco quanto ha affermato: “Genny ‘a carogna? Mi sono ritrovata di fronte una persona pacata, che ha risposto alle mie domande con serenità. Le persone con le quali ho parlato erano interessate a dire la loro su quanto le telecamere hanno mostrato e in qualche modo la loro ricostruzione sia molto vicina a quella resa nota dagli inquirenti e dalle forze dell’ordine. Hanno insistito molto sul fatto che hanno avuto contatti continui con la tifoseria avversaria, che ha ben compreso cosa stava accadendo e sostengono che, alla fine, tutta l’attenzione si è concentrata non sul fatto che ha coinvolto Ciro Esposito ma sul De Tommaso. In linea generale, lo scontro tra tifosi quando c’è, è sempre fisico ma la comparsa di un’arma da fuoco alza l’asticella. Dopo aver intervistato Genny “a carogna” devo dirvi che spesso si sbaglia a voler classificare un soggetto per il suo nome o il suo nomignolo. Possono sembrare persone distanti da noi ed invece, quando mi sono recata sul posto, tutti lo conoscevano e lo hanno contattato in pochi minuti per sapere se voleva parlare. L’attacco mediatico alla città di Napoli? Io credo che nel nostro mestiere sia importante raccontare i fatti, andare sul posto e cercare di scoprire la verità dai diretti interessati in modo tale da rendere testimonianze credibili. Il punto focale dell’intervista? Quando spiega che non c’è stata alcuna trattativa”.

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!